Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

Coniugare convivialità e filantropia: ce lo insegna l’associazione Mirò, stabile presidio del parco dei Rimbocchi

Il presidente Antonio Lusi: "Un’occasione per sovvenire alle esigenze primarie di due famiglie residenti nel quartiere"

Come coniugare convivialità e filantropia. Ce lo insegna l’Associazione Mirò, stabile presidio del parco dei Rimbocchi. Per sabato 22 maggio, la dinamica associazione culturale ha organizzato una cena presso la sede al Parco del Cva dei Rimbocchi. Menù di lusso per un’esperienza sensoriale oltre che socio-culturale e benefica.

“Un’occasione – dichiara il presidente Antonio Lusi – per sovvenire alle esigenze primarie di due famiglie residenti nel quartiere”.

Mirò non è nuova a questo tipo di eventi che passano anche per momenti musicali di rango. Lusi è stato, infatti, uno dei re della consolle dalla seconda metà degli anni Ottanta fino al 2000, con vasto rilievo in àmbito nazionale. Anche se non lo fa più in maniera sistematica, in occasioni speciali si presta a vestire i panni del DJ.

All’evento di dopodomani hanno promesso la presenza molte componenti dell’Amministrazione comunale: gli assessori Merli, Pastorelli, Giottoli, il presidente Arcudi, il consigliere con delega alle Aree Verdi Federico Lupatelli. È in predicato anche la presenza del sindaco Romizi.

Sarà un segno di ripresa dopo il lungo periodo di chiusura. “Ed è bello ripartire con un’iniziativa di carattere sociale”, osserva Monica, compagna di Antonio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coniugare convivialità e filantropia: ce lo insegna l’associazione Mirò, stabile presidio del parco dei Rimbocchi

PerugiaToday è in caricamento