rotate-mobile
Attualità

INVIATO CITTADINO Macchine esattrici al parcheggio Sant'Antonio: delirio contro la logica

Quando si decide di rinunciare alla logica. In nome di cosa… non si sa

Macchine esattrici al parcheggio S. Antonio. Delirio contro la logica. Sarà il caldo.

Incredibile… ma vero. Lo stato dei fatti. In quel parcheggio, al pianterreno, esistono due macchine esattrici. Una è riservata al pagamento contante. La seconda è abilitata al pagamento con carta, bancomat o altro.

Quando dà resto, come è logico. Ovvia la circostanza per la quale, se paghi in contanti, inserendo monete o banconote per un valore che eccede il dovuto, la macchinetta dà resto.

Quando, invece, non può (e non deve) darlo. Se si paga con carta, ovvio che la macchina ritira quanto dovuto: né di meno né di più.

Macchinetta benefica… o impazzita? Allora come è possibile che, pagando con valuta elettronica, l’importo esatto, ci si debba attendere il resto? Deliro puro! A meno che la Sipa non adotti la mission di fare beneficenza agli utenti.

Eppure la foto in pagina (scattata alle 12:17 di ieri) dimostra l’assurdo. Sulla macchinetta sta scritto: “Solo carte di credito e Bancomat”, reiterato anche nella lingua di Shakespeare “Debit or credit card only”.

Inspiegabilmente, nel monitor compare la scritta: “Avvicinare codice QR (dà il resto)”.

Quando si decide di rinunciare alla logica. In nome di cosa… non si sa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Macchine esattrici al parcheggio Sant'Antonio: delirio contro la logica

PerugiaToday è in caricamento