Attualità

Il cardinale Bassetti consegna il nuovo Messale a papa Francesco: cambiano il Padre Nostro e il Gloria

Nella nuova edizione del libro liturgico ci sono anche novità riservate al celebrante al momento della consacrazione del pane e del vino. Obbligatorio da Pasqua 2021

Il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale italiana, ha donato a papa Francesco il nuovo Messale in italiano che diventerà obbligatorio per le parrocchie italiane a Pasqua del 2021.

La consegna è avvenuta questa mattina durante l’udienza a porte chiuse. Il Messale costituisce la nuova traduzione in italiano della terza edizione tipica del Messale Romano in latino e rivisto dal Concilio Vaticano II, con tutte le variazioni linguistiche dovute al passaggio dal latino all’italiano e dalla riflessione liturgica e di traduzione.

In questa nuova edizione trovano spazio le nuove formule del Padre Nostro, per cui non si dirà più “e non ci indurre in tentazione”, ma “non abbandonarci alla tentazione”. È previsto anche l’inserimento della congiunzione “anche” nel passaggio “come anche noi li rimettiamo”.

Modificato anche il Gloria. Nel punto in cui si diceva “pace in terra agli uomini di buona volontà”, da Pasqua si dirà “pace in terra agli uomini, amati dal Signore”.

Sono introdotte anche delle variazioni nelle formule e preghiere recitate dal celebrante alla consacrazione del pane e del vino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cardinale Bassetti consegna il nuovo Messale a papa Francesco: cambiano il Padre Nostro e il Gloria

PerugiaToday è in caricamento