rotate-mobile
Attualità

INVIATO CITTADINO Paoline, addio. Non solo la libreria, ma l’intero Ordine scompare da Perugia

Lasciano la città dopo quasi 70 anni. Domenica 10 luglio il saluto al Gesù

Paoline, addio. Non solo la libreria, ma l’intero Ordine – dopo quasi un settantennio – scompare da Perugia. Domenica 10 luglio, alle 19, solenne rendimento di grazie alla chiesa del Gesù con la celebrazione del cardinale Gualtiero Bassetti.

“Eravamo ormai rimaste in poche. Alcune consorelle avevano svoltato gli 85 e non ce la facevano più. Verranno indirizzate verso sedi congrue, viciniori alle famiglie d’origine”, dice suor Daniela, la più ‘giovane’ delle attivissime suore Paoline.

La libreria, economicamente, reggeva?

“Perugia è una città che legge molto. Avevamo, inoltre, molti clienti storici fidelizzati sui quali potevamo contare. Tanto che, piuttosto che in conto vendite, preferivamo vendere libri già da noi comprati che eravamo sicure incrociassero le preferenze dei clienti”.

Cosa non andava?

“Come ho già ricordato, il fatto che fossimo rimaste in poche, causa la mancanza di vocazioni. Insomma: non c’era turn over con le suore ormai troppo anziane”.

Non potevate assumere personale?

“Ai costi correnti, di stipendio e contributi, c’erano da aggiungere i canoni. Non era possibile starci dentro”.

E i libri che qui vedo impacchettati?

“Verranno smistati nelle sedi ancora attive. Come vede, gruppi di pacchi hanno destinazioni diverse”.

Che fine faranno quei locali. Appartengono al Capitolo e verranno rilevati dalla Curia.

FUORI INTERVISTA. Il probabile uso futuro. Probabilmente verrà realizzata un’apertura che metterà in comunicazione l’ex libreria con le sale del Museo Capitolare. Il discorso vale anche per il piano inferiore.

Quei locali potranno corrispondere ancora alla mission cultural-libraria? Forse sì. Nel senso che vi si potrebbero vendere libri di archeologia e simili.

Perugia, sempre più povera di religiosi. Facendo il punto sulla presenza degli Ordini religiosi a Perugia, il bilancio è sconfortante. Dopo gli Agostiniani del Borgo d’Oro, i Barnabiti del Gesù, ora tocca alle Figlie di San Paolo.

Mancano anche i sacerdoti, come dimostra la realizzazione della Unità Pastorali che accorpano più parrocchie, affidandole a un solo titolare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Paoline, addio. Non solo la libreria, ma l’intero Ordine scompare da Perugia

PerugiaToday è in caricamento