menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazzale della scuola Leonardo all’Elce… quel palo rugginoso è retto da un velo di cipolla, estremo pericolo

E' urgente un intervento di rimozione del manufatto danneggiato

Piazzale della scuola Leonardo all’Elce… quel palo è retto da un velo di cipolla, estremo pericolo. Urgenza massima di rimozione.

Una situazione cui occorre porre rimedio immediatamente. Siamo nel grande cortile a valle dell’Istituto Leonardo da Vinci: un luogo intensamente frequentato dal pubblico. I bambini del quartiere ci vengono a giocare, i residenti di prossimità ci portano i cani a sgambare, dato che proprio là sotto c’è l’area cinofila. I residenti delle strade a valle (Torelli, San Galigano) ci passano utilizzandolo come comoda bretella scendendo dalla chiesa di San Donato, da via Annibale Vecchi e da viale Orazio Antinori.

Oltretutto, in quel piazzale c’è proprio l’area di emergenza dove gli studenti debbono dirigersi in caso di situazioni di pericolo.

Fra l’altro, vi si svolgono le lezioni all’aperto di educazione fisica. E l’attività prevalentemente praticata è proprio la pallavolo.

La rete è retta da due grossi tubi metallici saldamente murati nell’asfalto. Ora quella zona non è più raggiungibile dai mezzi perché vi hanno piazzato dei provvidenziali archetti metallici come dissuasori.

Ma, fino a qualche anno fa, i mezzi vi circolavano. Tanto che, in un paio di occasioni, hanno urtato violentemente contro uno dei pali piegandolo visibilmente.

La base fradicia del metallo rugginoso e il tubo ballerino-3Uno di questi pali metallici, del peso di qualche decina di chilogrammi, era stato urtato e si era visibilmente piegato. È restato in queste condizioni per anni e a nessuno è venuto in testa di chiedere l’intervento del Comune per sistemarlo.

Tanto che, in tempi recenti, qualcuno – pensando di far bene – ha forzato e tentato di raddrizzare quel palo. Ma ha combinato un bel pasticcio, creando una concreta e immediata situazione di pericolo.

La base del palo è letteralmente divorata dalla ruggine (foto) e quel pesante manufatto sta su per scommessa. Se qualcuno dovesse appoggiarvisi, o semplicemente toccarlo, ne causerebbe la caduta provocando conseguenze prevedibilmente molto pericolose.

Che fare? Precipitarsi a tirar via quel palo e sostituirlo con uno intatto e stabile.

Tanto per dire, quel cortile – solo qualche anno fa – sprofondò e si creò una voragine che avrebbe potuto inghiottire cose e persone. L’acqua di una fognatura danneggiata aveva sottratto terreno di appoggio e tutto venne giù. Anche quella volta andò bene. Ma non si può sempre confidare nello stellone della buona sorte. Quando è ora di intervenire con urgenza, lo si faccia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento