menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palazzo dei Priori: quel restauro è fatto ad arte, ma la puzza di gas di scarico è insopportabile

Lamentele dei commercianti e dei cittadini per gli scarichi dei mezzi al lavoro sulla facciata del palazzo comunale

Palazzo dei Priori. Quel restauro è fatto ad arte. Ma il puzzo di gas di scarico è insopportabile. La denuncia dei commercianti di prossimità e dei frequentatori dell’acropoli.

Vediamo da giorni i restauratori in piena attività. Ieri erano addirittura tre i mezzi speciali con piattaforma in azione.

Il primo ‘ragno’ agiva davanti alla scala della Sala dei Notari (foto) e i restauratori operavano in prossimità dei nostri simboli leonini e grifagni.

Un secondo mezzo era attivo sotto l’orologio.

Il terzo – quello incriminato – agiva nel tratto iniziale di corso Vannucci. Ed è da qui che sorgono i problemi. Perché – come si dice a Perugia – quel mezzo “mpesta”.

La carica di aria compressa necessaria al sollevamento della piattaforma viene erogata da un mezzo pesante, dotato di un vecchio motore diesel. La vetustà del mezzo è indubitabilmente attestata dalla targa vecchiotta.

“Il fatto è – dicono i commercianti – che non si respira, a causa del puzzo che invade l’olfatto ed entra nei polmoni. C’è di che intossicarsi”.

A risentirsi sono in specie i titolari dei negozi che distano un paio di metri dal camion sbuffante e che, più di altri, pagano le pesanti, maleolenti conseguenze. “Con la carenza di gente in giro, anche uno che volesse fermarsi a guardare la vetrina, causa il puzzo, scappa a gambe levate!”.

C’è stato chi ha legittimamente avuto modo di irritarsi e lamentarsi. Dicono: “Il mezzo vada a caricare verso la cattedrale, in modo da risparmiare ai negozi quella pestilenza”.

Ma, almeno fino ad oggi, questo non è avvenuto. Che fare? Continuare le proteste, attivarsi col Comune e coi suoi amministratori? Chiedere che ci si avvalga di mezzi più moderni e non inquinanti?

“Non sanno forse – commenta sornione un negoziante – che le piattaforme mobili ad alimentazione elettrica sono state inventate da un pezzo?”. Difficile dargli torto.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento