menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Magione, palazzetto dello sport: investimento da 90mila euro per migliorare la struttura

La struttura, gestita dalla Junior calcio Magione, ha una media giornaliera di presenze che vanno dalle ottanta alle cento persone.

Nuova centrale termica al Palazzetto dello sport di Magione. Maggiore efficienza energetica con miglioramento dei servizi. L’intervento grazie ad un finanziamento di 90mila euro del Ministero dello sviluppo economico per l’efficientamento energetico e sviluppo sostenibile dei comuni. La centrale termica, caldaia e impianto di riscaldamento,  era ormai diventato obsoleto da qui la necessità di renderlo più efficiente   non solo per il riscaldamento garantendo un risparmioo energetico ma anche per quello che riguarda i servizi come l’acqua calda.

L’impianto del palazzetto dello sport, gestito dalla  Junior calcio Magione del presidente Claudio Bellavita, oltre che per la consolidata attività calcistica viene utilizzato da molte realtà comunali tra cui la vicina scuola secondaria per le ore di ginnastica. È possibile frequentarvi corsi di pallavolo, judo, calcio a 5 femminile, pilates, ginnastica artistica con una media giornaliera di presenze che vanno dalle ottanta alle cento persone. La struttura ospita annualmente eventi sportivi regionali e nazionali con presenze giornaliere fino a 700 persone. I lavori, già consegnati, proprio per non interrompere le attività sportive che vi vengono svolte, verranno iniziati a fine primavera inizio estate di quest’anno.

Entro la metà del 2020 partiranno anche i lavori per la riqualificazione dell’area esterna del palazzetto che prevede la realizzazione di un percorso perimetrale ai campi di calcio  della lunghezza di 700 metri, pavimentato ed illuminato per le attività di jogging e percorso salute attrezzato per un costo complessivo di 700mila euro provenienti dal credito sportivo. L’intervento è reso possibile anche dalla collaborazione delle associazioni sportive che gestiscono ed utilizzano gli impianti e consentirà di diversificare, migliorare ed implementare le attività sportive e ricreative svolte, oltre che rendere più sicura e fruibile l’intera area sportiva.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento