rotate-mobile
Attualità

Saet padel cup, in 95 si sono sfidati nelle gare dell’evento che coniuga sport e solidarietà

Tornei di padel e beach volley e tante iniziative collaterali alla Padel Arena Fastweb con il ricavato che è stato devoluto al Comitato per la vita Daniele Chianelli

Un successo oltre le aspettative per la prima edizione di Saet padel cup, andata in scena alla Padel Arena Fastweb di Perugia. Sono stati infatti 95 gli iscritti all’evento il cui ricavato è stato interamente devoluto al Comitato per la vita Daniele Chianelli: 68 partecipanti al torneo di padel e 27 a quello di beach volley.

Una manifestazione, nata da un’intuizione di Simone Tomassini, titolare di Saet, che ha saputo così coniugare sport e solidarietà, ed è stata anche una grande festa per le famiglie con una serie di eventi collaterali a fare da cornice alle gare. Venendo ai risultati, prima classificata del torneo di padel femminile nella categoria gold è stata la coppia Carpagnano-Repole e nella categoria silver la coppia Parretta-Francesco. Per il torneo maschile, al primo posto nella categoria gold si è piazzata la coppia De Fabritis-Artibani e nella categoria silver la coppia Becchetti-Basigli. Per il beach volley, la squadra prima classificata gold è stata quella formata da Cricco, Tabacchioni e Marta.

All’inaugurazione del Saet padel cup, insieme a Simone Tomassini, erano presenti Domenico Ignozza, presidente del Coni Umbria, e Franco Chianelli, presidente del Comitato per la vita Daniele Chianelli. “Sono molto felice – ha commentato Simone Tomassini – L’idea è venuta mano a mano che stavamo organizzando l’evento: siamo partiti dal classico torneo di padel e ci siamo accorti che per fare solidarietà dovevamo integrare anche le famiglie e quindi siamo arrivati a questa festa e a questa grande partecipazione. Franco e Luciana Chianelli sono delle persone speciali, io mi ritengo una persona fortunata che dalla vita ha avuto molto anche grazie al territorio e quindi nel territorio voglio riversare il bene che si può fare, ecco perché abbiamo scelto questa via. Il padel è uno sport coinvolgente ma che lascia una sana competitività, abbiamo pensato che fosse la formula giusta, devo dire che il riscontro di oggi lo dimostra”.

“Quando lo sport incontra la solidarietà – ha aggiunto il presidente Ignozza – credo che faccia una delle cose più belle che si possano fare. Il padel sta diventando qualcosa di importantissimo in tutto il contesto sportivo, un movimento da tenere in considerazione. Questo evento è qualcosa di importante in una delle strutture di padel più belle che abbiamo in Umbria, sicuramente qualcosa di meraviglioso. La solidarietà è nel dna dello sport, oggi mi fa un immenso piacere che sia entrata anche nel dna del padel”. “È stata una bellissima sorpresa – ha dichiarato Franco Chianelli – Sapevo che Simone è una persona con un cuore grande. Come un grande cuore hanno tutti i cittadini umbri che ci hanno sostenuto e aiutato a costruire 50 appartamenti per accogliere senza costo di affitto i malati e i loro familiari che vengono da ogni parte d’Italia e anche dall’estero. Riunire la famiglia nei momenti più difficili quando si affronta il trapianto, quando la malattia ti stravolge completamente la vita, è veramente importante.

Manifestazioni come questa sono veramente fondamentali per dare un aiuto concreto, per poter seguitare ad aiutare le famiglie, la ricerca e la cura”. Tra i presenti all’evento anche Matteo Giambartolomei, amministratore di Umbraflor: “Sono amico di Simone Tomassini, che ha avuto la bella idea di questa iniziativa, e sono amico anche di Franco Chianelli e credo che il Comitato per la vita Daniele Chianelli sia una realtà straordinaria del nostro territorio. Questo binomio, sport e solidarietà, mi sembrava indispensabile per rendere questo torneo non solo divertente ma anche di valore”. “Abbiamo subito sposato il progetto di Simone Tomassini – ha concluso Luca Pellegrini, direttore di Padel Arena Fastweb – ci siamo messi a disposizione come struttura e per l’organizzazione del torneo. Siamo contenti perché c’è stata una bella risposta di pubblico, la gente è molto sensibile a questo tipo di manifestazione, il padel indubbiamente in questo momento in città è uno sport che è diventato di primordine”. Tra gli eventi collaterali, Saet padel Arena ha previsto l’intrattenimento di Magic Andrea per i bambini, l’esibizione delle piccole farfalle perugine allieve di ginnastica ritmica Fortebraccio, uno spettacolo dei 7cervelli, lo stand del Vespa club Perugia e dj set per tutta la durante della manifestazione.

Saet padel cup

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saet padel cup, in 95 si sono sfidati nelle gare dell’evento che coniuga sport e solidarietà

PerugiaToday è in caricamento