Paciano: super autovelox, multe e polemiche. Il Comune: "Pochissime multe", la Lega: "Non ci dovete fare cassa"

Il super autovelox della discordia a Paciano. E le multe, ovviamente. S'incendia la polemica

Il super autovelox della discordia a Paciano. E le multe, ovviamente. S'incendia la polemica tra il Comune che ha piazzato l'autovelox - sistema che oltre alle multe è in grado di rilevare anche i mezzi sprovvisti di revisione, assicurazione, soggetto a fermo amministrativo o rubati - e la Lega del Trasimeno. Comincia il Comune di Paciano, che con una nota, spiega che lungo la strada regionale 71 "negli ultimi anni sono avvenuti diversi incidenti, alcuni anche mortali, dovuti al mancato rispetto del codice della strada. Senza considerare che nel tratto del territorio di Paciano insistono due incroci a raso e numerosi passi, mentre in altri tratti sono presenti svincoli e rotatorie". E quindi, prosegue la nota, il "Comune di Paciano ha chiesto ad Anas (attuale gestore) di realizzare una rotatoria al posto dell’incrocio per favorire un rallentamento delle auto in una strada ritenuta soggetta ad incidenti, e non più tardi di due anni fa, la Provincia di Perugia ha deciso di abbattere gli alberi presenti lungo la SR71, proprio per evitare, o perlomeno ridurre, situazioni di pericolo". 

E poi c'è la questione dell'autovelox. "Il sistema “scout speed” adottato dal Comune di Paciano è conforme a quanto previsto dalla Direttiva del Ministero dell’Interno del 21/07/2017. Tale sistema è in grado di rilevare anche i mezzi sprovvisti di revisione, assicurazione, soggetto a fermo amministrativo o rubati. Alcune volte tale sistema viene adottato anche semplicemente come sistema di misurazione della velocità in diversi momenti della giornata oppure come avviso agli utenti di viaggiare a velocità moderata, senza che vengano elevate contravvenzioni". E ancora: "Il controllo è sempre segnalato da appositi cartelli mobili, oltre a quelli fissi, nei due sensi di marcia ed agli incroci e la macchina della Polizia locale ha un display luminoso con scritto “controllo elettronico della velocità”". In ultimo, la questione multe. Secondo il Comune di Paciano "L’incidenza delle sanzioni irrogate è circa l’1% del totale dei controlli effettuati, una piccola minoranza, ma violare il codice della strada mette in pericolo se stessi e gli altri; questo elemento dovrebbe essere al centro dell’attenzione perché la sicurezza è un bene ed un diritto/dovere di tutti". 

Ma la Lega la pensa in modo diverso. “La sicurezza stradale e il codice della strada sono argomenti di assoluta importanza e sui quali non si può discutere, ma la risposta del sindaco Riccardo Bardelli sulla quantità di multe effettuate e sulla loro notifica arrivata in ritardo per un disservizio, non risponde alle perplessità della cittadinanza”. Sono queste le parole del vice commissario sezione Lega, Augusto Peltristo, insieme ai responsabili comunali di Panicale, Città della Pieve e Paciano. “Sono infatti molti i cittadini che hanno segnalato la presenza di rilevamenti di velocità lungo la SR71 – spiega il responsabile della Lega di Paciano, Andrea Scattini che per primo ha accolto le tante lamentele - che hanno portato a numerose multe, il tutto sarebbe avvenuto con metodi che hanno lasciato proprio tra la cittadinanza, diverse perplessità”.  

Non è finito. Perché, dicono dalla Lega, c'è una valanga di multe in giacenza. “Ci sarebbero alcune questioni – continua Augusto Peltristo - che hanno lasciato l’amaro in bocca a chi è stato interessato dall’arrivo delle multe (ad alcuni cittadini anche più di una), tra cui una segnalazione delle zone di rilevazione non sufficientemente visibile, a cui si aggiunge il fatto che nessuno sarebbe stato fermato dagli agenti. Inoltre sembrerebbe che la strada in questione non sia presente tra la lista delle postazioni individuate come idonee all’accertamento delle violazioni dei limiti di velocità. Sono queste le domande che porremo al prossimo consiglio comunale al sindaco Bardelli. Non è assolutamente accettabile che all’ufficio postale di Castiglione del Lago ci siano più di 1800 multe in giacenza. Da sempre siamo al fianco dei cittadini che hanno il diritto alla sicurezza, ma anche il diritto ad avere risposte chiare qualora ce ne fosse la necessità. Ribadiamo che la sicurezza stradale è di assoluta importanza, ma bisogna agire con trasparenza. Le multe non possono essere effettuate per fare cassa”. 

Per il Comune di Paciano, però, le 1800 multe 'evocate' dalla Lega sarebbero una notizia falsa: "Il Comune di Paciano smentisce “in maniera forte e netta la falsa notizia che da giorni circola sulle 1.800 multe in giacenza presso l’Ufficio postale di Castiglione del Lago. Tale affermazione – si legge nel comunicato diramato dall’Amministrazione comunale - è priva di fondamento e mira solamente a creare un clima di preoccupazione per i cittadini evidentemente strumentalizzato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



Polemica accesa, così come l'autovelox della discordia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento