Ospedale di Perugia, premio internazionale per i medici: risultati straordinari contro le leucemie recidive

Il Programma Trapianti di Perugia riceve consensi, la dottoressa Sara Piccinelli premiata "per i migliori lavori scientifici da parte di giovani ricercatori".

Nel recente congresso della Società Europea di Trapianto di Midollo, svoltosi a Francoforte, tra i risultati che hanno suscitato particolare interesse nella comunità scientifica, ci sono recenti analisi dei dati del Programma Trapianti di Perugia, che, utilizzando protocolli clinici innovativi, mostrano  una incidenza  straordinariamente bassa  di recidive di  leucemie acute. 

Giovane ematologa perugina tra le migliori ricercatrici al mondo


“Nella mia relazione –sottolinea il professor Andrea Velardi, direttore del Programma Trapianti  di Perugia- ho presentato dati frutto della attività di tutti i componenti del Programma che indicano come  la  struttura complessa di Ematologia del Santa Maria della Misericordia nell’ultimo biennio  ha avuto una sola recidiva di leucemia acuta su 53 trapianti da donatore  familiare incompatibile". 

Prestigioso premio internazionale per la ricercatrice perugina
 

E ancora. Questo risultato – aggiunge la nota dell'ospedale -  è  frutto delle competenze e dell’entusiasmo dei  giovani ricercatori  che operano all’interno del Creo ( Centro Ricerche  Emato-Oncologiche ) e  all’interno del reparto  di Ematologia.

Sono intervenuti al congresso di Francoforte con presentazioni di studi clinici anche i ricercatori Loredana Ruggeri , Antonio Pierini ,Sara Piccinelli , dell’equipe del Programma Trapianti. Durante la cerimonia di chiusura del congresso la dottoressa Sara Piccinelli  ha ricevuto un premio per “ i migliori lavori scientifici da parte di giovani ricercatori “.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento