rotate-mobile
Attualità

Ospedale di Perugia, nuova nomina: l'ex procuratore Cardella nuovo presidente degli Uffici Procedimenti Disciplinari

Il direttore amministrativo del Santa Maria della Misericordia: "Sono onorata che il dottor Cardella abbia accettato l’incarico a titolo gratuito per l’affezione che ha nei confronti della cittadinanza e delle istituzioni"

Un ex procuratore generale al Santa Maria della Misericordia. Fausto Cardella, già procuratore generale presso la Corte d’Appello di Perugia, è stato nominato Presidente degli Uffici Procedimenti Disciplinari (area Comparto e Dirigenza) dell’Azienda Ospedaliera di Perugia. "Un organismo strategico, a carattere collegiale, atto a monitorare il rispetto del codice comportamentale del personale dipendente nell’ottica del buon andamento della Pubblica Amministrazione, secondo i principi della legalità, dell’imparzialità e della trasparenza", spiega una nota dell'azienda ospedaliera di Perugia. 

“L’Azienda Ospedaliera di Perugia è un’eccellenza della Sanità pubblica ed è per me motivo di orgoglio collaborare con questa importante istituzione della città e della Regione -ha sottolineato il dottor Cardella – L’obiettivo non sarà soltanto accertare eventuali negligenze ed irrogare sanzioni, ma collaborare con l’Ospedale e con il Personale per individuarne le cause e capire dove poter intervenire preventivamente”.

“Sono onorata che il dottor Cardella abbia accettato l’incarico a titolo gratuito per l’affezione che ha nei confronti della cittadinanza e delle istituzioni – ha affermato Cristina Clementi, direttore amministrativo dell’Azienda Ospedaliera – Sono certa che sarà l’avvio di una proficua collaborazione per la promozione delle buone pratiche amministrative, un percorso che l’Azienda ha intrapreso per la valorizzazione delle professionalità e il loro senso di appartenenza al nostro Ospedale”.

“Ringrazio il dottor Cardella per la disponibilità dimostrata – ha sottolineato il direttore generale facente funzioni, Giuseppe De Filippis – e per le altissime competenze professionali maturate, in una lunga e prestigiosa carriera nella Magistratura, che metterà al servizio della nostra Azienda in uno spirito di cooperazione e collaborazione”. 

La biografia - Il dottor Fausto Cardella è stato sostituto procuratore di Marsala e ha svolto le istruttorie su pressoché tutti i delitti di mafia accaduti nel periodo. Nel corso della sua lunga carriera, è stato componente della Direzione Distrettuale Antimafia di Perugia dalla istituzione fino al suo trasferimento. È stato eletto al consiglio giudiziario della Corte d’Appello di Perugia. Ha fatto parte del pool di magistrati della DDA di Caltanissetta che ha condotto le indagini sulle stragi in cui persero la vita Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e la loro scorta, sulla strage in cui morirono Paolo Borsellino e la sua scorta, sulla strage di Pizzolungo, in cui fu coinvolto il giudice Carlo Palermo (riapertura indagini) e su quella in cui perse la vita Rocco Chinnici. È stato procuratore della repubblica presso il Tribunale di Tortona, consigliere presso la Corte suprema di cassazione e procuratore presso il Tribunale di Terni e l’Aquila. A Perugia ha trattato, tra gli altri, il processo sul sequestro di Augusto De Megni, ha svolto indagini sull’omicidio di Pecorelli e, dal 2016, è stato procuratore generale presso la Corte d’Appello.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Perugia, nuova nomina: l'ex procuratore Cardella nuovo presidente degli Uffici Procedimenti Disciplinari

PerugiaToday è in caricamento