Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

Ospedale di Perugia, super lavoro per il nuovo angiografo biplanare: 116 interventi in quaranta giorni

Il report dell'attività della sezione di Neuroangiografia dell’Ospedale di Perugia

Super lavoro per il nuovo angiografo biplanare del Santa Maria della Misericordia. Come spiega una nota dell'Azienda ospedaliera di Perugia "a poco più di un mese dall’inaugurazione della sala operatoria interventistica di neuroangiografia della Neuroradiologia dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, gli esami effettuati sono stati 116, di cui 38 procedure interventistiche vascolari e 78 extravascolari".

Gli interventi nella sala di neuroangiografia, prosegue l'ospedale, sono iniziati "il 26 maggio scorso e con un importante sforzo di tutto il personale sanitario sono stati effettuati interventi sia per recuperare alcuni pazienti sospesi causa pandemia e sia per trattare nuovi pazienti, di cui 4 provenienti da fuori regione".

Il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, dottor Marcello Giannico, fa il punto sull’attività erogata in questi quaranta giorni dalla sezione neuroangiografica: “E’ mio dovere rendere conto ai cittadini e alle Istituzioni – afferma Giannico – del lavoro svolto dalle strutture sanitarie e, come promesso, ho voluto far conoscere pubblicamente i risultati raggiunti da questa struttura in poco più di un mese. Confrontando il numero degli esami vascolari ed extravascolari erogati nel mese di giugno 2021 con quelli effettuati nel giugno 2019, anno di piena attività e senza pandemia, registriamo un aumento significativo delle prestazioni effettuate nell’ordine del 35%. Quanto detto testimonia che la sezione neuroangiografica della Neuroradiologia risulta essere uno tra i primi centri italiani tecnologicamente più avanzati dove vi operano professionisti con elevate competenze specialistiche. Questo investimento di installazione del nuovo angiografo biplano con la ristrutturazione della sala operatoria interventistica, a servizio di grandi professionalità presenti nel nostro ospedale – continua – è determinante per garantire l’offerta di servizi di alta specializzazione e qualità, attrattivi anche per pazienti provenienti da fuori regione”.

Le tipologie di intervento endovascolare, sottolinea il Santa Maria della Misericordia, "hanno riguardato il trattamento di ictus maggiori, aneurismi intracranici acuti (Esa), aneurismi diagnosticati o sintomatici programmati, malformazioni artero-venose, vertebroplastiche, discolisi cervicali, crioablazioni, biopsie vertebrali. L’equipe di medici neuroangiografisti della Neuroradiologia diretta dal dottor Giorgio Guercini  è composta dai dottori Mohamed Hamam, Andrea Fiacca, Roberto Pantaleoni e Lucio Bellantonio".

Come spiega l'Azienda Ospedaliera di Perugia "per rivolgersi al centro specialistico si può scrivere alla segreteria tramite mail neuroradiologia@ospedale.perugia.it oppure telefonare ai numeri tel. 075 5782324 – 5782314. Il centro svolge attività di consulenza in regime ambulatoriale e si può prenotare la prima visita tramite CUP con l’impegnativa del proprio medico di famiglia che dovrà riportare la dicitura “visita neuroradiologica interventistica vascolare” oppure, per interventi alla colonna, “visita neuroradiologica interventistica etravascolare”. Insieme a questa attività erogata continuano le rimodulazioni organizzative interne dei servizi e delle strutture per lo svolgimento a pieno regime dell’assistenza sanitaria ospedaliera".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Perugia, super lavoro per il nuovo angiografo biplanare: 116 interventi in quaranta giorni

PerugiaToday è in caricamento