Donna muore all'ospedale di Perugia, i familiari salvano altre vite: donati reni, fegato e polmoni

Trapianto multiorgano e grande lavoro di equipe grazie alla sinergia tra tre strutture chirurgiche: a beneficiare del generoso gesto due pazienti del Santa Maria della Misericordia e altri ricoverati a Torino e Ancona

Condizioni stazionarie ma in progressivo miglioramento quelle dei due pazienti dell'Ospedale di Perugia ai quali nei giorni scorsi, presso la struttura di Nefrologia, sono stati impiantati i reni donati dai familiari di una donna deceduta presso la struttura di Rianimazione a seguito di una emorragia ischemica (e dopo l'accertamento di morte disposto dalla direzione sanitaria).

Le operazioni di prelievo e trapianto degli organi sono state possibili grazie a uno straordinario intervento di più equipe di professionisti tra i quali anche alcuni specializzandi, che si sono attivamente prodigati per il buon esito delle operazioni. Una sinergia tra tre strutture chirurgiche che si sono dedicate ai due pazienti di 54 e 59 anni, residenti nelle provincie di Perugia e di Campobasso, senza alcuna ripercussione sulla normale attività assistenziale.

Sono stati inoltre prelevati - come riferisce una nota dell’ospedale - anche fegato e polmoni impiantati a pazienti ricoverati negli ospedali di Ancona e Torino, individuati attraverso il Centro regionale trapianti, in collegamento con il registro nazionale. Nella complessa attività effettuata è stato calcolato che sono stati coinvolti oltre 40 tra medici, personale infermieristico e tecnici di laboratorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera, Antonio Onnis, ha voluto esprimere "sentimenti di riconoscenza ai familiari della donatrice", il cui gesto ha 'restituito' la vita a più pazienti in attesa di trapianto, e un "ringraziamento ai professionisti impegnati nell’attività anche fuori del normale orario di servizio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento