Ospedale di Foligno, nuovo maxi investimento: risonanza magnetica di ultima generazione

L'Azienda Usl Umbria 2 ha disposto l'acquisto di un nuovo Tomografo a Risonanza Magnetica da 700mila euro

Nuovo maxi investimento all'ospedale di Foligno. Nuova risonanza magnetica di ultima generazione per il San Giovanni Battista. L'Azienda Usl Umbria 2 ha disposto l'acquisto di un nuovo Tomografo a Risonanza Magnetica (RM) 1,5 tesla e relativi accessori, da destinare al dipartimento di diagnostica per immagini del presidio ospedaliero, diretto dal dr. Gianfranco Pelliccia, in sostituzione dell'attrezzatura di proprietà attualmente in uso.

L'acquisto è stato effettuato mediante adesione all'Accordo Quadro per la fornitura di Tomografi a Risonanza Magnetica (RM) e relativi accessori, stipulato da Consip a seguito di procedura di gara espletata dalla stessa società. Il prezzo dell'attrezzatura, comprensivo dei relativi accessori, è pari a 690.507,80 euro (iva inclusa) mentre i tempi di consegna stabiliti da Consip nella procedura di gara sono pari a trenta giorni, successivi alla realizzazione delle opere necessarie per l'installazione della nuova strumentazione diagnostica.

“Il nuovo tomografo da 1,5 Tesla acquisito dall’azienda sanitaria - spiega il responsabile della struttura complessa di radiologia, il dottor Gianfranco Pelliccia - è dotato di tecnologie all’avanguardia quali la Total Imaging Matrix e Day Optimizing Throughput che offrono elevate perfomance cliniche ed elevata produttività negli studi di ricerca, avanzati e di routine. Il sistema implementa soluzioni ultramoderne e le più innovative metodiche e tecniche da acquisizione, che consentono di eseguire esami di eccellente qualità diagnostica in qualsiasi distretto anatomico e più specificatamente negli ambiti neuro, cardiaco, oncologico ed ortopedico. L'apparecchiatura è progettata con un design Open Bore per aumentare il comfort del paziente, durante l'esecuzione dell'esame e permettere un più facile accesso agli utenti obesi ed anche il diametro dell'apertura del sistema e le dimensioni ultra compatte riducono al minimo la sensazione di claustrofobia per il paziente che esegue l'esame”.

“A poche settimane dall’acquisto di due sistemi radiologici digitali completi e polifunzionali - spiega il direttore generale dell’Azienda Usl Umbria 2 Imolo Fiaschini - nell’ottica dell’innovazione tecnologica e con l’obiettivo di fornire un servizio sempre migliore all’utenza, abbiamo stanziato importanti risorse per l’acquisizione della nuova risonanza magnetica che garantirà più efficienza, più sicurezza e più qualità. Proseguiamo senza sosta sulla strada dello sviluppo dell’alta specialità fornendo ai nostri professionisti tecnologie d’avanguardia e garantendo ai nostri pazienti servizi e prestazioni di qualità e di notevole efficacia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento