La professoressa Esposito lascia Perugia e chiede i danni: da luglio sarà a Parma

L'ex direttore di Pediatria era stata sospesa dalla direzione dell'Azienda ospedaliera, la sua vicenda nell'inchiesta sui concorsi truccati

La professoressa Susanna Esposito lascia il Santa Maria della MIsericordia e chiede un milioni di euro di danni. Andrà a ricoprire il ruolo di docente di Pediatria e di direttore della clinica pediatrica universitaria di Parma. 

La professoressa Esposito era stata sospesa fino a dicembre scorso dal suo incarico di direttore della clinica pediatrica dell'ospedale di Perugia, ma, di fatto, non era più tornata a ricoprire il suo ruolo. Una sospensione che aveva subito denunciato come atto ritorsivo nei suoi confronti, in relazione alla valutazione di un medico non fatta dalla Esposito. 

Le sue vicende fanno parte delle vicende contestate dai pm di Perugia nell'inchiesta sui concorsi, per l'accusa, aggiustati. Nelle pieghe dei presunti illeciti, emergono anche le contestatazioni ai vertici dell'Azienda ospedaliera proprio nell'ambito della sanzione stabilita nei confronti dell'ormai ex direttore che, come detto, si appresta anche a chiedere i danni. 

Prenderà servizio all'Università di Parma dall'1 luglio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 17 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento