rotate-mobile
Attualità

Ospedale di Perugia, prestigioso premio alla dottoressa Virginia Boccardi: è tra i “Paladini Italiani della Salute”

A conferire il riconoscimento di “Paladini Italiani della Salute” alla dottoressa Boccardi per lo studio “Anomalie strutturali telomeriche ed invecchiamento umano” e profilo professionale, è stato il professor Walter Ricciardi, presidente della Federazione Mondiale di Sanità Pubblica

Un prestigioso riconoscimento alla dottoressa Virginia Boccardi, medico geriatra dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, tra i protagonisti della prima edizione del premio "Recti Eques", conferito a dieci Cavalieri del Bene in rappresentanza delle categorie civili e militari che si sono distinte nel periodo di emergenza sanitaria nazionale.

L’evento si è svolto martedì 26 ottobre in Campidoglio a Roma, nella Sala della Protomoteca e ha visto la partecipazione di illustri personalità in ambito medico-scientifico e istituzionale che hanno ottenuto grandi risultati nel campo della ricerca e della medicina applicata.

A conferire il riconoscimento di “Paladini Italiani della Salute” alla dottoressa Boccardi per lo studio “Anomalie strutturali telomeriche ed invecchiamento umano” e profilo professionale, è stato il professor Walter Ricciardi, presidente della Federazione Mondiale di Sanità Pubblica. La premiazione si è svolta alla presenza di personalità della comunità medico-scientifica, delle autorità e dei membri del Comitato Scientifico e del Comitato d’Onore, sotto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Lo studio - Con questo studio, per la prima volta al mondo nell'uomo, sono state analizzate, tramite l’ideazione ed il perfezionamento di un metodo innovativo brevettato proprio dalla ricercatrice Boccardi, le strutture telomeriche dalle cellule bianche del sangue periferico ottenuto da soggetti sani di età, dimostrando che i telomeri vanno incontro con il passare degli anni ad alterazioni della propria struttura piuttosto che alla sola riduzione della loro lunghezza.

La ricerca, iniziata dalla dottoressa Boccardi negli Stati Uniti, è continuata in Italia al Dipartimento di Medicina, Chirurgia, Scienze Neurologiche, Metaboliche e dell’Invecchiamento, dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e poi conclusa alla Sezione di Gerontologia e Geriatria della professoressa Patrizia Mecocci e la Sezione di Farmacologia del professorGiuseppe Nocentini – Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Perugia. Nel gruppo di ricerca è stato importante il contributo del dott. Luigi Cari, la prof.ssa Carmelinda Ruggiero, la dott.ssa Beatrice Arosio e la dott.ssa Roberta Cecchetti.

Il curriculum - La dottoressa Boccardi, laureata in Medicina e Chirurgia nel 2007, specialista in Geriatria nel 2012, ha ottenuto il Dottorato di Ricerca in Metabolismo e Invecchiamento (PhD) nel 2015 presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”.

Dopo lunga esperienza presso il Cancer Center - New Jersey Medical School-University Hospital, Department of Microbiology and Molecular Genetics, Newark (NJ), Stati Uniti d’America, ha ricoperto il ruolo di Ricercatore universitario.  Attualmente è Dirigente Medico presso la Struttura Complessa di Geriatria dell’Azienda Ospedaliera di Perugia e presidente della sezione Young della Società Italiana di Geriatria Ospedale e Territorio (SIGOT Young). È professore a contratto nei corsi di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia e in Scienze infermieristiche ed ostetriche presso l’Università degli Studi di Perugia ed autrice di oltre 100 pubblicazioni su riviste internazionali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Perugia, prestigioso premio alla dottoressa Virginia Boccardi: è tra i “Paladini Italiani della Salute”

PerugiaToday è in caricamento