rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Attualità

Ospedale di Perugia, corso di alta formazione per gastroenterologi del futuro

Giovani gastroenterologi in formazione partecipano ad un corso organizzato dalla Aigo nella struttura complessa di Gastroenterologia del Santa Maria della Misericordia

Giovani gastroenterologici in formazione partecipano ad un corso organizzato dalla Aigo (Associazione Italiana Gastroenterologi Ospedalieri) in programma giovedì 3 e venerdì 4 ottobre presso la struttura complessa di Gastroenterologia del Santa Maria della Misericordia.

Soddisfazione per la scelta di Perugia come una delle sedi del corso è stata espressa dal commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera di Perugia Antonio Onnis nell’introdurre i lavori: “Il nostro servizio di gastroenterologia, come documentato dai dati relativi all’attività svolta, è in crescita e mi piace darne conto a tutto il personale che vi presta servizio e si adopera per alzare la qualità delle prestazioni. Sono molto contento – ha aggiunto Onnis - che le attività attività assistenziali esprimano eccellenze e che si partecipi ad iniziative che consentono di avviare confronti per una crescita reciproca di esperienze”.

I docenti del corso sono esperti dei principali centri italiani di endoscopia e tra questi l’Azienda Ospedaliera di Perugia, rappresentata dai dottori Raffaele Manta (il direttore del corso), Ugo Germani, Carlo Clerici, Danilo Castellani,  Olivia Morelli e Paolo Maria Brunori. “Il corso di alta specializzazione trasmette a giovani medici le tecniche innovative dell’ecoendoscopia. – dice il dottor Fabio Monica coordinatore scientifico – Nelle due precedenti edizioni sono stati formati oltre 30 medici, assegnati a sedi di tutte le regioni, e questo rappresenta per la nostra associazione motivo di grande soddisfazione”.  

Il direttore del corso Raffaele Manta sottolinea: “Abbiamo l’obbligo di puntare sulla meritocrazia e sulla capacità del medico di aumentare le proprie competenze: possiamo sostenere l’alto livello dei docenti e dei centri selezionati, per affermare che questa iniziativa si ripropone anche di trattenere in Italia i gastroenterologi del futuro.”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Perugia, corso di alta formazione per gastroenterologi del futuro

PerugiaToday è in caricamento