menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata mondiale dei Giusti, Assisi ricorda i concittadini che si adoperano per salvare gli ebrei

Sono sette gli umbri inseriti nell'elenco. Marina Rosati (Museo della memoria): "Abbiamo tanti cittadini benemeriti da ricordare"

Sette "giusti" di Israele. Sette umbri che si sono opposti alle violenze contro gli ebrei e all'olocausto saranno ricordati con i tanti "giusti" che hanno fatto lo stesso in Italia durante la seconda guerra mondiale.

Anche il “Museo della Memoria, Assisi 1943-1944” e l’annesso Giardino dei Giusti allestiti all’interno del Vescovado-Santuario della Spogliazione aderiscono alla Giornata europea dei Giusti del 6 marzo, istituita nel maggio del 2012 dal Parlamento europeo, su sollecitazione di Gariwo, l’associazione fondata da Gabriele Nissim, per ricordare la scomparsa dell'artefice del Viale dei Giusti Moshe Bejski ed estendere il concetto di Giusto a quanti, in ogni parte del mondo, hanno salvato vite umane in tutti i genocidi e difeso la dignità umana durante i totalitarismi.

“Assisi può contare – spiega la curatrice del Museo della memoria, Marina Rosati – sull’esempio di ben sette Giusti della Shoah (monsignor Placido Nicolini, don Aldo Brunacci, padre Rufino Niccacci, Luigi e Trento Brizi, suor Giuseppina Biviglia e suor Ermella Brandi), ma anche su quello di tanti altri cittadini che, nel periodo delle persecuzioni razziali collaborarono alla rete clandestina che salvò gli ebrei. Anche in altri momenti questa città ha mostrato il suo lato migliore e ben presto ricorderemo questi straordinari personaggi nel nostro Giardino dei Giusti. Quest’anno, vista la situazione pandemica e la profonda sinergia con Gariwo che, nel 2015 partecipò con un suo rappresentante all’inaugurazione del nostro Giardino, aderiamo alle loro iniziative che potranno essere seguite via streaming”.

La cerimonia si aprirà venerdì 5 marzo alle 9.30 presso il Giardino dei Giusti di tutto il mondo di Milano con i saluti istituzionali. La cerimonia vedrà la presenza della senatrice Liliana Segre, proponente di una delle candidature dei Giusti onorati. È possibile seguire le cerimonie sul sito (it.gariwo.net) e sui canali social dell’Associazione Gariwo nonché sulle pagine Facebook Diocesi Assisi-Nocera-Gualdo e Museo della Memoria Assisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento