rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità

INVIATO CITTADINO Olivo agli Arconi. Una ‘tagliata’ più che una potatura

Giudizio severo da parte di esperti del ‘ramo’

Olivo agli Arconi. Una ‘tagliata’ più che una potatura. Giudizio severo da parte di esperti del ‘ramo’.

Il gruppo passignanese Le Olivastre, cui si accredita il salvataggio di piante storiche e di intere piantagioni abbandonate, esprime perplessità sulle modalità e sulla correttezza dell’operazione potatura. Avevamo sollevato l’attenzione della città sullo stato precario di quella pianta bisognosa di cure.

Quell’olivo davanti agli Arconi è da salvare, affidandolo alla cura paziente delle Olivastre. Sennò... è la fine

E c’è chi, responsabilmente, si è attivato per corrispondere alla necessità a noi segnalata dagli esperti. Ma forse non tutto è andato per il verso giusto.

Se è vero che adesso, a operazione conclusa, si dice apertamente: “Agli Arconi ci sono errori nei tagli un po' maldestri”. E i critici della potatura allegano, a riprova della loro affermazione, le indicazioni contenute nelle dispense del professor Proietti dell'università di Agraria.

Affermano: “Indicazioni che abbiamo utilizzato durante i nostri corsi di potatura degli anni scorsi. Ci si trovano diverse informazioni utili per il rispetto e la cura che dovremmo avere nei confronti dell'olivo”.

Quindi la notizia con cui si mettono a disposizione di quanti intendano apprendere i fondamentali dell’arte potatoria.

“Ora abbiamo sui social, Facebook e Instagram, delle dispense informative sulla potatura che abbiamo iniziato a pubblicare da qualche giorno. Si chiamano ‘un post al giorno per imparare in teoria e in pratica, come, quando e soprattutto perché potare l'olivo’”. Uno snello Baedeker gratuito per gli appassionati di una potatura ben fatta.  

I commenti su Instagram recitano: “Spiace vedere una pianta ‘simbolo’, di ormai 60 anni, danneggiata da una potatura frettolosa. Non vogliamo sollevare polemiche, ma proporre soluzioni”.

Un altro commento rileva: “Terribile: una raccolta di tutti gli errori che si possono fare potando”.

Intendiamoci: l’Inviato Cittadino non sa nulla di potatura. Dunque: abist iniuria verbis. Chiama quindi in causa esperti che si esprimano con perfetta cognizione di causa. E, a breve, giungeranno ulteriori prese di posizione da parte di chi ne sa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Olivo agli Arconi. Una ‘tagliata’ più che una potatura

PerugiaToday è in caricamento