Nuovi strumenti di informazione per le donne vittime di violenza e stalking anche nelle farmacie umbre

Nei giorni scorsi siglato un protocollo nazionale per la diffusione dell'informazione anche attraverso la rete delle farmacie su tutto il territorio nazionale, anche l'Umbria aderisce

Durante la forzata permanenza in casa per tutti gli italiani a causa dell'emergenza sanutaria da Covid-19, purtroppo non tutte le persone si trovano in un luogo sicuro. Esistono infatti quelle situazioni di violenza domestica e/o stalking di cui vittima sono le donne, episodi che rischiano di aumentare in una situazione tanto tesa e difficile.

Per questo motivo Federfarma, assieme al Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, al presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (FOFI), Andrea Mandelli, al presidente di Federfarma Marco Cossolo, e al presidente di Assofarm Venanzio Gizzi, ha sigliato su scala nazionale un protocollo d’intesa; obiettivo, stare accanto alle donne in questo momento di ulteriore difficoltà, fornendo loro tutte le informazioni necessarie per chiedere aiuto e denunciare la violenza in sicurezza. 

In particolare, le farmacie presenti sul territorio nazionale e quindi anche quelle umbre, riceveranno materiale informativo che consentirà alle donne di accedere alle prime indicazioni utili per prevenire ed affrontare in modo efficace eventuali situazioni di violenza o stalking da parte maschile.

A questo scopo sono state predisposte delle linee guida informative e sarà rafforzata la diffusione, anche attraverso l’esposizione di un cartello del numero verde antiviolenza 1522, attivo h24, già oggetto in queste settimane di una campagna di comunicazione promossa dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il tema della lotta alla violenza sulle donne è particolarmente sentito nel mondo delle farmacie umbre, grazie anche al coinvolgimento in 'Progetto Mimosa, Campagna di Sostegno e Prevenzione contro la violenza sulle donne', sposato pienamente da Federfarma Umbria e presentato ufficialmente nel recente passato in Regione Umbria prima e Comune di Perugia poi.

Nelle farmacia del nostro territorio sono già esposte locandine e brochure contenenti i riferimenti dei principali centri di ascolto accreditati sul territorio a cui le donne vittime di violenza possono rivolgersi. “

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Umbria, follia al supermercato: gira senza mascherina e prende a testate l'uomo che gli chiede di indossarla

  • I migliori ristoranti di Perugia, la classifica dei primi dieci

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento