menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

SpesaSospesa.org, il Comune di Perugia capofila nella solidarietà "digitalizzata" a favore di chi è nel bisogno

Perugia aderisce al progetto digitale di raccolta fondi via web per le persone cadute in povertà a causa dell'emergenza sanitaria: i fondi raccolti su internet verranno ridistribuiti tramite il Comune stesso e le associazioni no-profit del territorio

Perugia capofila nella solidarietà. Arriva infatti una nuova iniziativa in favore delle persone più in difficoltà, specialmente ora che l'onda d'urto dell'emergenza nazionale ha visto tantissimi perdere il lavoro o vedere fermi i guadagni per i mesi del lockdown e probabilmente ancora per molto tempo. Si tratta di SpesaSospesa.org, un progetto innovativo che rende digitale la solidarietà, raccogliendo il flusso di donazioni da parte di cittadini, Comuni, enti no-profit del territorio e imprese alimentari.

Si calcola che durante il lockdown il 59% delle aziende alimentari ha subito un calo della produzione con punte fino al 30% in meno rispetto alla norma. E circa il 60% delle imprese del settore stima una diminuzione del fatturato che potrebbe attestarsi a oltre il 20%. Allo stesso modo la popolazione è stata colpita duramente: sono oltre 40.000 le famiglie a rischio indigenza, il 105% in più rispetto a pochi mesi fa.

In che cosa consiste SpesaSospesa.org?

SpesaSospesa.org prende spunto dal rito nobile e antico del “caffè sospeso” di Napoli, ma non è una semplice campagna di raccolta fondi per donare cibo a chi non ne ha: vuole infatti avviare un circolo virtuoso, un progetto di solidarietà circolare per condividere energie e risorse con chi ne ha più bisogno.

Infatti, chi lo desidera può contribuire a SpesaSospesa.org con donazioni libere in denaro attraverso la piattaforma di raccolta fondi CharityStars (www.charitystars.com/SpesaSospesa). Le imprese alimentari, le catene di distribuzione e i produttori locali potranno sia donare i prodotti in eccedenza o in scadenza, sia vendere i propri prodotti a prezzi scontati contribuendo così alla lotta allo spreco alimentare (www.spesasospesa.org).

Le donazioni in denaro saranno consegnate ai Comuni o alle associazioni presenti sul territorio e verranno utilizzate per comprare gli alimenti a prezzi scontati dalle imprese alimentari aderenti. Sarà poi il network di associazioni no-profit accreditate a distribuirli a chi ne ha bisogno. I flussi di donazioni saranno registrati e gestiti attraverso l’innovativa piattaforma di food sharing Regusto; grazie alla tecnologia blockchain integrata, tutte le transazioni, i movimenti e le destinazioni degli alimenti saranno tracciate in totale trasparenza.

SpesaSospesa.org è un’iniziativa fondata e promossa dal Comitato Lab00 Onlus, composto da Francesco Lasaponara, startupper di iniziative con vocazione sociale, dall’attore e volto noto della Tv Davide Devenuto, dall’AD di Regusto Marco Raspati, da Flavio Barcaccia - CEO di Nexma e da Felice Di Luca, Business Developer di Synesthesia.

SpesaSospesa.org è nata e si è sviluppata durante una serie di videoconferenze su zoom e ha coinvolto in breve tempo numerosi partner importanti, ricevendo adesioni da parte delle pubbliche amministrazioni.

Tra i primi in Italia a sposare il progetto anche il Comune di Perugia, assieme a Napoli, Alessandria, Catanzaro e Afragola che hanno già dato il patrocinio all’iniziativa, inserita dal Comune di Torino nel portale Torino City Love tra le azioni di solidarietà e innovazione per il territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento