menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intitolato a don Nello Palloni, a dieci anni dalla morte, l’auditorium di San Barnaba

Una cerimonia toccante, per ricordare “un uomo di fede e di cultura che, nella predicazione evangelica e nell’espressione artistica, seppe misurarsi coi linguaggi della contemporaneità”

Intitolato a don Nello Palloni, a dieci anni dalla morte, l’auditorium di San Barnaba. Presente il parroco don  Alessandro Scarda e il vescovo vicario Paolo Giulietti. L’occasione è fornita dalla ricorrenza (11 giugno) della festa del santo cipriota, cui è intestata la parrocchia di via Cortonese.

Una cerimonia toccante, per ricordare “un uomo di fede e di cultura che, nella predicazione evangelica e nell’espressione artistica, seppe misurarsi coi linguaggi della contemporaneità”, dice Monsignor Giulietti. Il riferimento imprescindibile è al talento pittorico di don Nello, che seppe porsi con discrezione sulla scia del magistero di Gerardo Dottori, di cui è stato epigono e amico.

Robusto intellettuale e artista di vaglia, don Palloni ha disseminato le chiese urbane di opere che arricchiscono i momenti liturgici e il raccoglimento dei fedeli.Alla scopertura della targa ha fatto seguito il concerto del “Satorduo” (Paolo Castellani, violino, e Francesco di Giandomenico, chitarra) che il direttore artistico Castellani ha inteso dedicare alla memoria di don Nello.

Il duo, di ritorno da una trionfale tournée in Cina, ha eseguito il concerto “Un dia de fiesta” con  musiche di Piazzolla, Rodriguez, Villoldo, Plaza e Castellani. Altre iniziative si annunciano per celebrare degnamente il decennale dalla scomparsa di don Nello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento