INVIATO CITTADINO Nuove intitolazioni a Perugia, ecco tutti i nomi

La Commissione toponomastica vara nuove intestazioni... finalmente (dopo tante polemiche) individuata la zona per il campione motociclistico Marco Papa

La Commissione Toponomastica è alle ultime battute, ma continua a sfornare intitolazioni di grande livello. La linea seguita più di recente è quella dell’omaggio alle vittime di mafia. Data per scontata la proposta di intitolare la rotatoria del Percorso verde a Leonardo Cenci. Ma ci saranno da chiedere le opportune deroghe in rapporto al periodo di distanza dal decesso. Le diverse componenti del Consiglio comunale e della Commissione sembrano, comunque, concordemente orientate a condividere e sostenere la scelta.

Circa le vittime della mafia, le intestazioni dell’ultima ora riguardano due donne e due uomini ai quali è stata intitolata una strada nella zona di Resina. È stato deciso stamane dalla Commissione toponomastica cittadina, presieduta dal vicepresidente Carmine Camicia. Concordi le valutazioni dei consiglieri Emanuela Mori, Elena Ranfa e Michele Pietrelli, e dei membri esterni (le professoresse Rita Chiacchella e Doretta Canosci, il professore Mario Tosti e l’avvocato Letizia Magnini, in rappresentanza della Famiglia perugina).

Le quattro le strade saranno intitolate rispettivamente alla studentessa Rossella Casini e alla testimone di giustizia Lea Garofalo, entrambe uccise dalla ’Ndrangheta. Tra gli uomini, Antonio Montinaro, capo scorta di Giovanni Falcone e una delle vittime della strage di Capaci, e il poliziotto ternano Roberto Antiochia, assassinato da Cosa Nostra.

Altre intestazioni in attesa sono quelle a Padre Alberico Amatori, ultimo abate dell’Abbazia di santa Maria di Valdiponte di Montelabate (a Ramazzano le Pulci), e un’altra a Padre Arsenio Ambrogi, in località San Martino in Colle. Ambrogi fu consacrato sacerdote nel 1940, parroco di Borghetto di Prepo e, dopo l’incontro con Madre Speranza, entrò a far parte della Congregazione dei figli dell’amore misericordioso.

A Montelaguardia (in memoria dell’antica vocazione agricola) una strada sarà chiamata “Via della Spigolatura”. Infine, a Prepo saranno ricordati due medici , con l’intitolazione di due Aree: rispettivamente al virologo polacco naturalizzato statunitense Albert Bruce Sabin e allo scienziato statunitense Jonas Salk.

Approvata anche la proposta di intitolare un’area di San Marco al motociclista Marco Papa, cresciuto al Borgo d’Oro. Come avemmo modo di raccontare, fu fatta saltare l’intestazione dell’area vicino al cassero, dove era già stato parzialmente montato un monumentino che ricordava il talento di Marco come corridore motociclistico. Nella zona San Felicissimo, a Ponte Felcino, una via è stata chiamata “Alpe della Luna”.

Rinviate, infine, per il momento le iniziative di intitolare una strada a Padre Domenico Fortunelli e quelle proposte dal vicepresidente Camicia: l’intitolazione nell’area dedicata agli artisti, al cantautore Lucio Battisti. Gli abitanti di Poggio Bustone vorranno certamente essere presenti all’inaugurazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 28 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento