Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità

La Fiaccola di San Benedetto da Norcia nel mondo per la pace, il lavoro e la giustizia sociale. Benedetta dal Papa e la visita in Parlamento

Racchiusa nel simbolo della Fiaccola Benedettina, in raccordo con Pietro e Paolo che San Benedetto e i suoi Monaci hanno contribuito a propagare in Europa

 
La Fiaccola Benedettina Pro Pace 2023 è stata presentata alle massime istituzioni religiose e politiche. Una fiaccola con i valori Benedetto per i difficili giorni nostri: la grave crisi economica post-covid nella speranza di un lavoro per tutti ed equo, la pace in Ucraina per evitare un conflitto internazionale. I primi due giorni la "luce" del Patrono d'Europa è stata accolta alla Camera dei Deputati dal Presidente della Camera Lorenzo Fontana, presso il Complesso di Vicolo Valdina, che ha accolto in maniera calorosa le delegazioni di Norcia, Subiaco e Cassino guidate dai rispettivi sindaci Nicola Alemanno, Domenico Petrini ed Enzo Salera. Il programma di tutte le iniziative del Marzo Benedettino sarà presentato in conferenza stampa lunedì 20 febbraio, presso la sede del Parlamento Europeo in Italia. La fiaccola sarà accesa a Norcia sabato 25 febbraio, per poi partire alla volta del Portogallo.

“Il messaggio di pace - ha spiegato il sindaco di Norcia Nicola Alemanno - è entrato nel cuore del Parlamento, e abbiamo ricevuto parole importanti e significative del Presidente, che ha evidenziato come anche dalla sede cuore della democrazia italiana, possa essere propagato il messaggio di pace universale benedettino, per poi transitare in altre sedi parlamentari d’Europa. Particolarmente emozionante - continua - il momento di raccoglimento davanti alle tombe di Papa Ratzinger e di San Pietro in Vaticano, e poi in quella di San Paolo nella Basilica di San Paolo fuori le Mura. Abbiamo bisogno anche di gesti simbolici come questi, che consolidano la fede e rafforzano un'identità culturale e sociale chiara per noi e per l'Europa". 
 
Il Presidente Fontana ha rivolto un caloroso messaggio di benvenuto ai presenti delle città di Norcia, Subiaco e Cassino: "proviamo ad immaginare ora cosa volesse dire in quell’epoca aver fatto quello che ha fatto san Benedetto e anche coloro che lo hanno seguito, alla sua grande opera di ricostruzione e poi pensiamo a Norcia e al terremoto che l’ha distrutta qualche anno fa. Ad aprile sono stato in quella terra, viva e che ha voglia di vivere. Si sente forte il senso che da quelle basi benedettine anche le persone che sono state martoriate da quello che è accaduto qualche anno fa possano ripartire e ricostruire la propria cittadina. È per me un grande onore quindi avervi ricevuto - continua - ho fortemente voluto che ci fosse questo incontro anche perché siete stati in tanti Parlamenti in Europa e ancora mai nel nostro. Auspico sia questa la prima di tante altre volte. Che sia di buon auspicio per le vostre terre, per l'Europa e per l’Italia intera".

Poi la Fiaccola è stata benedetta da Papa Francesco nel corso dell’ Udienza Generale presso la sala Nervi in Vaticano. Le delegazioni poi sono scese nelle Grotte Vaticane per rendere omaggio alla tomba di San Pietro e di Benedetto XVI, recentemente scomparso e alle cui esequie hanno preso parte i primi cittadini delle città unite nel nome del Santo patrono d’Europa. In particolare, sulla tomba del Papa Emerito è stata deposta una lampada, recante la scritta ‘Fiaccola Pro Pace et Europa Una’. È una copia della stessa che viene consegnata ai Monasteri Benedettini in Europa, ogni anno, nel corso del cammino Continentale della Fiaccola. Successivamente le tre delegazioni hanno raggiunto la Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura dove sono state accolte e ricevute dall’ Abate Dom Donato Ogliari, già di Montecassino, e dall’Arcirprete della Basilica, il Cardinale James Michael Harvey.
 
Nella Basilica Papale è presente una Comunità Monastica Benedettina dall'inizio dell' VIII Secolo.  "E' molto significativa la vostra visita a Roma, alle radici del Cristianesimo e dello sviluppo della Fede. Un connubio che evidenzia la necessità di ricerca spirituale, racchiusa nel simbolo della Fiaccola Benedettina, in raccordo con Pietro e Paolo che San Benedetto e i suoi Monaci hanno contribuito a propagare in Europa" ha detto l'Abate Ogliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fiaccola di San Benedetto da Norcia nel mondo per la pace, il lavoro e la giustizia sociale. Benedetta dal Papa e la visita in Parlamento
PerugiaToday è in caricamento