menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nomine & Poltrone | Il professor Cotana nel comitato scientifico della Fondazione Edmund Mach

Tra i tre nominati c'è anche il docente dell'Università degli Studi di Perugia: resterà in carica cinque anni

Lo Studium perusinum sarà presente nel Comitato scientifico della Fondazione Edmund Mach grazie al professor Franco Cotana. Il docente del nostro ateneo è stato infatti nominato nel tris d’assi completato da Daniele Del Rio dell’Università degli Studi di Parma (con funzioni di presidente) e da Alessandra Gentile dell’Università degli Studi di Catania. I tre sono stati nominati nel corso della recente seduta del consiglio di amministrazione e, proprio in questi giorni, è arrivata l’autorizzazione alla nomina da parte delle rispettive amministrazioni di appartenenza. Resteranno in carica per 5 anni.

Chiediamo al professor Cotana: quali sono i compiti del Comitato di  così alto profilo?
“Il comitato scientifico è un organo tecnico di consulenza, a supporto del Consiglio di amministrazione e dei centri operativi”. 

Cosa fa in concreto?
“Svolge funzioni di impulso, di indirizzo e consulenza. Esprime parere obbligatorio sui piani pluriennali delle attività, relativi alla ricerca, alla sperimentazione, all’istruzione e al trasferimento tecnologico. Presenta annualmente, in sede di approvazione della relazione annuale sull’attività svolta, un rapporto sui risultati dell’attività di valutazione della ricerca e della didattica”. 

Dunque, un compito propositivo, di valutazione, di approvazione su risultati della ricerca e della didattica. Insomma: un ruolo fondamentale e di sicura scientificità. Non di puro prestigio o di facciata, ma attivamente operativo.
“Credo che tu abbia efficacemente riassunto i nostri compiti e le nostre funzioni”.

Sintetizziamo, per i nostri lettori, il profilo scientifico di Franco Cotana...

Professore ordinario di Fisica Tecnica Industriale presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia, fondatore del Centro nazionale di ricerca sulle biomasse. 
Al Mur ha partecipato al gruppo di consulenza per il nuovo piano nazionale della ricerca 2021-2027 e al G.d.L. per l’elaborazione delle Linee Guida sulla Siri Idrogeno. 
Al Mipaaf è stato membro del comitato per la riorganizzazione dell’ente Cra, coordinatore del progetto nazionale PNBB2, finalizzato all’elaborazione e all’aggiornamento del "Documento propedeutico al Piano Nazionale dei Biocarburanti e delle Biomasse ad uso energetico". È  membro della Commissione Biomasse… E scusate se è poco!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento