menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attentato di Nizza, i frati di Assisi: "Atto barbaro e meschino, il Signore illumini i violenti"

Dalla città del poverello condanna e sdegno per l'attacco terroristico che ha portato all'uccisione di un uomo e due donne nella cattedrale di Notre-Dame: "In nome di San Francesco e della pace si fermi questa atroce violenza"

Sdegno e dura condanna da parte dei frati di Assisi dopo l'attentato ("terroristico islamista" lo ha definito il presidente Emmanuel Macron) che ha visto un 21enne tunisino, sbarcato a Lampedusa in settembre, uccidere a coltellate un uomo di 50 anni e due donne di 44 e 70 anni nella cattedrale di Notre-Dame a Nizza, in Francia.

Nizza, il vescovo di Assisi e l'imam di Perugia: "Uniti contro la violenza"

"Ancora una volta un attentato barbaro e meschino in una Chiesa - si legge in una nota dei frati -. In un momento così drammatico per il mondo intero, a causa dell’emergenza Covid, quanto accaduto nella Cattedrale di Notre Dame ci lascia esterrefatti. In nome di San Francesco, in nome della pace e in nome dello Spirito di Assisi si fermi questa atroce violenza ed esprimiamo solidarietà e vicinanza alla Francia e a chi sta soffrendo per il vile attacco di Nizza. Dalla città del poverello condanniamo fermamente ogni azione di terrore. Auspichiamo che il Signore illumini le menti e i cuori di chi  ha fatto della propria fede uno strumento di violenza e disperazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento