rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Attualità Panicale

Nido e scuola dell'infanzia, pubblico e privato insieme per il bene dei bambini e le esigenze del territorio

Si è conclusa, per quest'anno, l'esperienza del centro estivo condiviso tra le strutture per l'infanzia di Tavernelle

Pubblico, privato e terzo settore insieme, uniti, per innovare i servizi dell’infanzia, per il bene dei bambini, rispondere alle esigenze di socialità estive dei più piccoli, proponendo un percorso di continuità strutturato e ricco di proposte, rispondendo alle esigenze del territorio. Il Polo estivo 0-6 di Tavernelle rappresenta oramai da tre anni un punto di riferimento per l’infanzia del territorio della Val Nestore. L’importante percorso ludico-progettuale è stato promosso e sostenuto, subito dopo la fine del lockdown nel 2020, dalle amministrazioni comunali di Panicale e Piegaro che hanno mostrato in questo senso una politica di lungimiranza e di visione innovativa come risposta alle nuove esigenze del territorio proponendo il centro estivo congiunto, svolto presso il nido intercomunale “Piccole Impronte”, il nido “La Tana degli Orsetti” e la scuola dell’infanzia paritaria “Monumento ai Caduti”, frequentato da centinaia di bambini, segno evidente della qualità della programmazione e delle proposte ludico-esperienziali pensate per i più piccoli.

“Parlare di 0-6 in questo momento storico non è affatto scontato e rimane un obiettivo da raggiungere - sostengono Maurizia Poggiani, direttrice della scuola paritaria Monumento ai Caduti - Nido La Tana degli Orsetti e Robert Bonini, coordinatore pedagogico del nido intercomunale Piccole Impronte - L’attuale fase pandemica ha raffreddato in parte il profondo confronto pedagogico-progettuale sul sistema integrato di educazione e di istruzione a livello regionale, mentre il percorso progettuale di un polo estivo congiunto, estensione di un percorso pedagogico più ampio tra i tre servizi, rappresenta e assume in questa cornice un valore doppio, fornendo anche un prezioso supporto alla genitorialità con la promozione di tavole rotonde sull’infanzia, condotte da professionisti dell’età evolutiva”.

Il Polo estivo 0-6 è anche la testimonianza di come “un servizio intercomunale pubblico e due servizi privati, distanti pochi metri l’uno dagli altri, possano, concettualmente accomunati dalla stessa idea di infanzia e della volontà di proporre ai bambini un percorso pedagogico di qualità, non solo fornire esaurienti risposte ai bisogni dei bambini, ma anche diffondere la cultura dell’infanzia e supportare fattivamente la genitorialità - proseguono Poggiani e Bonini - Tale percorso è stato possibile solo grazie alle amministrazioni comunali di Panicale e Piegaro, che hanno stimolato tre anni fa un confronto garantendo un prezioso supporto alla progettualità”.

L’esperienza di Tavernelle, però, non si ferma qui, perché “sebbene in questo anno educativo/scolastico ormai giunto al termine, con l’allentamento delle misure volte al contrasto al Covid-19, siamo riusciti rispetto al recente passato a garantire un’apertura maggiore non ci vogliamo e possiamo fermare qui – concludono Poggiani e Bonini - Per i prossimi anni verrà intensificato il percorso progettuale di continuità, momenti formativi ed informativi per le famiglie e verrà creato materialmente un passaggio tra i tre servizi. In questo modo fisicamente i bambini potranno avere a disposizione un contesto outdoor più ampio e ricco, con la creazione di laboratori ludico-espressivi e di angoli pedagogici che favoriranno una pluralità di proposte educative ed esperienziali”.

Al fine di rendere ancor più ricco e pedagogicamente stimolante l’ambiente esterno, il presidente Polis Gianfranco Piombaroli manifesta l’intenzione di piantumare alcuni arbusti ornamentali per abbellire e rendere più funzionale, nell’ottica dell’educazione all’aperto, il giardino che si trova davanti alle scuole.

Pubblico e privato insieme per il bene dei bambini e le esigenze del territorio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nido e scuola dell'infanzia, pubblico e privato insieme per il bene dei bambini e le esigenze del territorio

PerugiaToday è in caricamento