Natale stellare a Perugia, ecco le novità: igloo riscaldati, planetario e tantissimi eventi

Un filo rosso lega le iniziative natalizie a quelle estive: dai 50 anni dall’allunaggio al settimo centenario (2021) dalla morte di Dante

A Perugia un Natale stellare, con una punta di eschimese. Un filo rosso lega le iniziative natalizie a quelle estive: dai 50 anni dall’allunaggio al settimo centenario (2021) dalla morte di Dante. Le cui tre cantiche – come è noto – terminano tutte con la parola “stelle”. E ci saranno da vedere le stelle attraverso il planetario del Post, per soddisfare tutti i bambini aspiranti astronauti.

Anno zero, secondo Clara Pastorelli, che parla di nuovo corso per ridare slancio alla vitalità del Centro. Ma spiccata continuità tematica delle iniziative. Tutti insieme a formare un coro, possibilmente senza stonature.

In sinergia il Comune, le Associazioni dei commercianti, i rioni: tutte le forse sociali e culturali della Vetusta. Non solo centro storico.

Più che igloo si tratterà di sei “cupole geotermiche riscaldate”, come se ne sono viste solo a Londra e, ma una sola, a Roma.

Per la cultura – dice Varasano – il trittico musica-teatro-arte. Una pluralità di iniziative delle quali daremo conto a suo tempo. Valga ricordare la nostra Big Band che farà scintille a San Pietro.

Poi Capodanno ed Epifania, con 1300 calze offerte da Nestlè e 400 bambini montessoriani in assetto natalizio a piazza IV Novembre.

Anche gastronomia, inevitabilmente, coi locali che offriranno menù speciali a prezzi specialissimi e la medaglia – sottolineata dalla Pastorelli – di Pioppi che, col suo panettone, si è classificato al terzo posto mondiale.

Rediviva anche la bella tradizione della Befana del Vigile, ma senza spumante e panettone, bensì con un assegno staccato per finalità benefiche e sociali.

L’assessore Merli presenta la collaborazione della mobilità, per ridurre costi e incentivare l’uso dei mezzi pubblici. Dettagli complessivi sul sito atmosferedinatale.comune.perugia.it.

Festività memorabili e gioiose fino alla festa degli Innocentini, quando, secondo il detto perugino, “finite le feste, finiti i guadrini”. Buone feste a tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • L'Albero sull'acqua supera quota 8mila. E anche Forbes ne parla

Torna su
PerugiaToday è in caricamento