Attualità

INVIATO CITTADINO Mugnano, il cimitero ridotto a una discarica

Che dire? Chi può, e chi deve, intervenga al più presto. Basta parole

Mugnano. “Il cimitero dovrebbe essere un luogo di rispetto per chi ci riposa e… anche per chi va a trovare i propri cari. Ma qui è una discarica”. Queste le testuali parole di una nota musicista mugnanese che lamenta colpevoli omissioni da parte del Comune di Perugia. Alla faccia degli sbandierati impegni di interventi risolutori che nessuno, almeno fino ad oggi, ha ancora visto.

Basta annunci. Dicono i mugnanesi: “La politica degli annunci non paga. Tanto noi abbiamo sotto gli occhi uno spettacolo di degrado e abbandono, altro che chiacchiere”.

Scrive la signora all’Inviato Cittadino: “Mi aiuterebbe a denunciare questa indecenza? Avrò chiamato da maggio non so quante volte i servizi cimiteriali (uffici a Monterone, via Enrico dal Pozzo). Finora ho solo ricevuto generiche promesse, mai mantenute”.

In cosa consiste il disagio? Di che si tratta?

“Ci sono sacchi contenenti rifiuti speciali che sono lì da febbraio. Sicuramente sono casse e zinco, materiali tratti dalle sepolture di persone riesumate”

Ma com’è possibile. Non tolgono di mezzo questi rifiuti?

“A parole solo promesse, reiterate e non mantenute”

Quali?

“Mi hanno detto che li avrebbero portati via presto. Ma quei rifiuti speciali sono ancora lì”.

Dove si trovano?

“Sono all'ingresso del cimitero”

Perché si risente così tanto?

“Perché sono personalmente coinvolta. Ironia della sorte: quei materiali sono stati abbandonati a ridosso della tomba dei miei nonni e di quella della famiglia Taddei”.

Che dire? Chi può, e chi deve, intervenga al più presto. Basta parole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Mugnano, il cimitero ridotto a una discarica

PerugiaToday è in caricamento