rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Attualità

PERUGINERIE Una mostra ci fa (ri)scoprire la fabbrica di ceramiche a Monteluce

Un’esposizione troppo breve, ma preziosa

Una mostra di forte caratura storico-artistico-identitaria ci fa (ri)scoprire la fabbrica di ceramiche a Monteluce. Un’esposizione troppo breve per consentire ai perugini di visitarla. Ma il livello scientifico, estetico e documentario è alto. 

INVIATO CITTADINO Ferragosto a Monteluce. Si ripete la Festa dell’Assunta fra basilico gentile, cultura e tradizione

Il coro delle monache della chiesa parrocchiale, coi recuperati affreschi medievali, fa da sfondo a un’esposizione che documenta in modo impeccabile un’attività decennale (1921-1931) dell’arte ceramica in quel di Monteluce. 

Tornano a splendere dopo due anni di lavoro gli affreschi ddella chiesa di Monteluce

Lo attesta un libro-catalogo a cura di Fedora Boco che si è spesa in una ricerca di rango [recensione in un prossimo servizio], sia sul piano storico che su quello artistico-iconografico. Vari i prestatori, da individuare nella cerchia dei collezionisti, ma anche dei residenti storici di Monteluce. 

FOTO - La mostra che ci fa (ri)scoprire la fabbrica di ceramiche a Monteluce

 

(foto esclusive Sandro Allegrini)

I pezzi non hanno una facies omogenea. Rispondendo spesso alle richieste di una committenza variegata. Abbondano di certo i Grifi conditi in tutte le salse. Così come le imitazioni dall’antico, con incursioni nel contemporaneo.

La presentazione del volume è avvenuta nel coro delle Monache, alla presenza di un folto pubblico. Relatori Fedora Boco e Massimo Duranti, presidente dell’Associazione Bosco Sacro di Monteluce.

In mattinata anche il cardinale Bassetti, dopo la celebrazione eucaristica delle 11:00, davanti alla Cappella Salus Infirmorum, ha voluto essere presente, accompagnato dal curatore Massimo Duranti (foto).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PERUGINERIE Una mostra ci fa (ri)scoprire la fabbrica di ceramiche a Monteluce

PerugiaToday è in caricamento