Attualità

Degrado e incuria per i monumenti degli eroi perugini, Bistocchi e Giubilei chiedono interventi al Comune

La risposta dell'assessore Numerini: progetto di recupero già avviato, si aspetta il via libera della Sorpintendenza

Perugia non ricorda degnamente i caduti del XX Giugno e della Prima guerra mondiale. Lo affermano la capogruppo PD Sarah Bistocchi e il consigliere Giuliano Giubilei in una interrogazione che fa rifeimento llo stato di degrado di alcuni monumenti del cimitero civico, in particolare il monumento ai Caduti del XX Giugno, dedicato al ricordo dei Caduti della città di Perugia nella Prima guerra mondiale, e il monumento al XIV Settembre.

"Ad oggi, purtroppo, entrambi i manufatti risultano abbandonati al degrado, lasciati all’incuria, e dimenticati nell’indifferenza, che ne stanno compromettendo seriamente la struttura e le scritte si legge nella nota - Questo atteggiamento lascivo, dimentico e noncurante è ancor più grave se contestualizzato in questo periodo, giorni di festa in cui i cittadini si recano più di frequente al cimitero monumentale per portare un fiore o un ricordo sulla tomba dei propri cari, in occasione della festività dei santi e dei morti. Il Comune di Perugia ha un dovere civico nei confronti della sua comunità di tutelarne l’esistenza, garantirne il mantenimento, e valorizzarne l’importanza, dimostrando attenzione per il proprio patrimonio culturale e bagaglio storico, prendendosene cura e mettendo in campo tutte le misure utili per scongiurare il rischio che con il trascorrere del tempo e con l’insistere degli agenti atmosferici questi monumenti così significativi per tutti i perugini possano definitamente compromettersi, rovinarsi o andare persi".

L’assessore Otello Numerini ha precisato che "nel corso della passata legislatura, sono stati effettuati molteplici interventi all’interno del cimitero monumentale" e si è "provveduto alla riqualificazione del monumento" al XX Giugno. Risultano "rovinate le due lapidi poste a fianco del monumento, per le quali servirà un intervento significativo. Trattasi di intervento soggetto alla preventiva autorizzazione da parte della soprintendenza in quanto insistente in un’area vincolata. L’iter è già stato avviato, l’auspicio è che i lavori possano essere eseguiti quanto prima" afferma Numerini, ricordando che che un intervento di riqualificazione è stato già "effettuato circa 3-4 anni fa, ma senza che si sia riusciti ad eliminare la patina gialla che le ricompre in parte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado e incuria per i monumenti degli eroi perugini, Bistocchi e Giubilei chiedono interventi al Comune

PerugiaToday è in caricamento