rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Attualità

Mikail Gorbaciov "uomo di pace", il ricordo di chi lo ha incontrato nella sua visita a Terni e ad Assisi

Le parole di padre Enzo Fortunato, monsignor Vincenzo Paglia e l'ex sindaco Paolo Raffaelli

L’ultimo leader sovietico Mikail Gorbaciov visitò l’Umbria, recandosi a Terni e ad Assisi. E sono proprio l’allora direttore della sala stampa del Sacro convento, l’ex vescovo di Terni e l’ex sindaco della città dell’acciaio a ricordare quei momenti.

Mikail Gorbaciov, morto ieri all’età di 91 anni, è stato ricordato da padre Enzo Fortunato, con un post, come "un uomo che amava la pace" e come nel 2008 gli fu consegnata la Lampada di San Francesco.

Una visita a sorpresa in un giorno di marzo, con un lungo colloquio con l'allora Custode, padre Vincenzo Coli, parlando di politica e religione in Russia. "Oggi - scrive ancora padre Fortunato - abbiamo bisogno di uomini e donne che vivano con passione la vita. Lo affido alla misericordia del Signore e prego affinché la Russia possa avere statisti che amano la pace".

Per il vescovo Vincenzo Paglia "Mikhail Gorbaciov credeva nel comunismo e nella democrazia”. Mikail Gorbaciov nel 2001 fu insignito del premio San Valentino.

Per l’ex sindaco Paolo Raffaelli "Gorbaciov è stato un grande statista, un democratico, un uomo di pace”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mikail Gorbaciov "uomo di pace", il ricordo di chi lo ha incontrato nella sua visita a Terni e ad Assisi

PerugiaToday è in caricamento