Attualità

La fase 2 come occasione di nuovo slancio per la Chiesa, da Assisi l'auspicio di monsignor Domenico Sorrentino

Celebrata la messa crismale nella cattedrale di San Rufino. Il vescovo: “Invochiamo lo Spirito per quanti in difficoltà economiche e per gli operatori socio-sanitari”

Lo Spirito Santo, la carezza di Dio, per "quanti hanno combattuto e combattono nella generosità della loro missione e professione e per quanti sono alle prese con un futuro familiare e lavorativo pieno di rischi “Ripartiamo non solo con l’impegno di sempre, ma con uno slancio ancora più forte".

crisma-2Lo ha detto il vescovo della diocesi di Assisi–Nocera Umbra–Gualdo Tadino, monsignor Domenico Sorrentino, ai tanti sacerdoti e religiosi che hanno partecipato alla santa messa crismale nella cattedrale di San Rufino.

Nell’omelia il vescovo ha anche sottolineato l’importanza di questa celebrazione dopo la lunga quarantena e il lockdown. "Finalmente ci ritroviamo – ha affermato - Abbiamo condiviso e condividiamo la sofferenza di tante persone e famiglie. La nostra vita liturgica ne è stata profondamente segnata. Non nascondiamo di avere sofferto anche perché il nostro servizio è stato considerato solo alla stregua di un pericolo. La gioia della Pasqua è stata come velata e violata. Abbiamo chiesto in tanti modi misericordia. Oggi la imploriamo ancora perché il futuro è tutt'altro che certo.crisma3-2

Al termine dell’omelia sono seguite il rinnovo delle promesse sacerdotali e la benedizione degli oli santi e la consegna ai presbiteri dell'ultimo libro di monsignor Sorrentino intitolato "Crisi come grazia. Per una nuova primavera della Chiesa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fase 2 come occasione di nuovo slancio per la Chiesa, da Assisi l'auspicio di monsignor Domenico Sorrentino

PerugiaToday è in caricamento