Attualità

Menù scolastici, classifica di Foodinsider: Perugia tra le prime dieci città d'Italia

Il vicesindaco Tuteri: "Premiata la qualità del servizio"

Perugia si conferma per la quinta edizione consecutiva della classifica di Foodinsider tra le prime dieci città italiane per la qualità delle mense scolastiche. 

Perugia (ottava) precede, rispettivamente, Ancona (nona) e Bologna (decima).

L’indagine, scrive il Comune di Perugia, "valuta l’equilibrio e l’impatto sull’ambiente di una cinquantina di menu scolastici italiani rappresentativi del 28% circa del panorama della ristorazione scolastica a livello nazionale. Per l’indagine è stato adottato l’impianto del questionario “Menu a punti” sviluppato dall’Asl2 di Milano. I parametri del questionario si basano sulle Linee Guida della Ristorazione Scolastica, sulle Raccomandazioni dell’OMS, le indicazioni della IARC e i Criteri Ambientali Minimi (CAM). Foodinsider raccogliere i dati del questionario, li verifica e li sottoporre all’attenzione delle Amministrazioni coinvolte, o all’operatore sanitario a cui compete l’approvazione del menù, o ai fornitori del servizio, affinché possano integrare o correggere eventuali informazioni".

I migliori comuni "si distinguono per la biodiversità dei piatti, per l’equilibrio della dieta, la capacità di elaborare ricette e la qualità delle materie prime, in gran parte biologiche, ma anche per la varietà di pesce, anche fresco".

"Perugia si conferma tra le migliori città italiane per la qualità del servizio offerto dalle proprie mense scolastiche – sottolinea il vice sindaco ed assessore con delega alle politiche scolastiche e giovanili Gianluca Tuteri – La presenza della nostra città tra le prime dieci realtà a livello nazionale premia il lavoro svolto dagli uffici comunali, dal comitato mense dei genitori, dal gestore del servizio di refezione scolastica e dalle aziende fornitrici dei prodotti, nonché dalla Asl, che, in perfetta armonia, hanno saputo operare con l’obiettivo di offrire ai nostri figli cibi di qualità e variegati. E’ un’ulteriore conferma che il sistema scolastico nella nostra città funziona, ma ciò non deve essere preso come un punto di arrivo, bensì come un punto di partenza, perché ancora molto c’è da fare e vogliamo fare per migliorarci ulteriormente e costantemente anche alla luce delle performances di altre città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Menù scolastici, classifica di Foodinsider: Perugia tra le prime dieci città d'Italia

PerugiaToday è in caricamento