rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Attualità

“Medicus: Premio Gentile da Foligno 2023”, due giornate di studio per parlare di sanità, vecchiaia e arte

Presentato in Senato l'evento che si svolgerà a Perugia il 30 settembre e il 7 ottobre

È stato presentato a Roma, nella Sala Caduti di Nassirya, a Palazzo Madama “Medicus: Premio Gentile da Foligno 2023” che si svolgerà alla Sala dei Notari di Perugia il 30 settembre e 7 ottobre , proprio nel periodo che si celebrerà La Giornata internazionale delle persone anziane (1 ottobre).

Presenti alla conferenza stampa in qualità di relatori il senatore Maurizio Gasparri, vice presidente del Senato, monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Commissione per la riforma socio-sanitaria della popolazione anziana, Vittorio Sgarbi, sottosegretario ai beni culturali, Filippo Anelli, presidente dell’Ordine nazionale dei medici e odontoiatri, l’architetto Guendalina Salimei, Moreno Finamonti, presidente dell’associazione culturale Sophia Umbria-Marche, promotrice della manifestazione, moderatore e madrina dell’evento Caterina Lucangeli.

La medicina, la fede, l’arte e l’architettura si sono unite insieme per sviluppare il dibattito sull’ormai imprescindibile fenomeno dell’invecchiamento, uno degli argomenti cardine di Medicus, oltre alla rivalutazione dell’importantissima figura di Gentile da Foligno “il principe della medicina”, illustrata da Moreno Finamonti, ideatore dell’importante manifestazione che acquisisce rilevanza nazionale.

“Medicus: Premio Gentile da Foligno 2023” intende celebrare “la Giornata internazionale delle persone anziane” attraverso due giornate in cui verranno trattati argomenti quali “sanità e vecchiaia” la “telemedicina”, “arte e medicina”. Il tema “architettura e vecchiaia” svilupperà, inoltre, il tema della vecchiaia come opportunità di sviluppo socio-economico dei borghi dell’Umbria e del centro Italia pensati come nuova logistica per gli anziani autosufficienti, diventati oramai una vera e propria “quarta generazione”.

Il vecchio “bianco per antico pelo”, viene finalmente considerato un’opportunità, non più un peso per la generazione attuale e futura. Un ringraziamento doveroso va alla presidente dell’ordine dei medici ed odontoiatri di Perugia Verena de Angelis, al sindaco di Perugia Andrea Romizi, che hanno accolto con entusiasmo l’importante iniziativa ed anche alla Fondazione Perugia (già Fondazione della Cassa di Risparmio di Perugia), nella persona della presidente Cristina Colaiacovo, che da sempre sostiene l’evento con grande interesse.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Medicus: Premio Gentile da Foligno 2023”, due giornate di studio per parlare di sanità, vecchiaia e arte

PerugiaToday è in caricamento