Attualità

Torna il Pasquino della Pesa: manifesto elettorale artefatto contro il pacchetto sicurezza e il taser

Il misterioso contestatore cittadino ha modificato il manifesto elettorale di un candidato per esprimere, senza metterci la faccia, la contrarietà alle soluzioni sicurezza approvato dal Comune

Rinasce dalla ceneri il Pasquino della Pesa e spara ad alzo zero sul pacchetto sicurezza e sul taser in particolare. Da qualche tempo il malandrino buontempone non si faceva più notare, ma è tornato in campo a proposito della decisione della IV Commissione permanente sull’adozione del taser. Lungo via XIV Settembre, sotto il giardino della scuola Montessori, ha colpito affiggendo un manifestino sopra la propaganda elettorale di una candidata alle elezioni regionali.

Si tratta di uno scritto stampato in tipografia, come pare di desumere dal tipo di riproduzione. Non si sa se la cosa sia stata replicata in altri punti d’affissione. Il testo recita, ironicamente: “Taser, provalo, non è letale”. A completare la scena un braccio posticcio, il sinistro della candidata, che si appoggia alla tempia il taser.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il Pasquino della Pesa: manifesto elettorale artefatto contro il pacchetto sicurezza e il taser

PerugiaToday è in caricamento