Attualità Magione

“Storie, l’arte e dintorni”, una giornata alla scoperta dei colori, della natura e del territorio del Trasimeno

Evento dedicato da Polis cooperativa sociale e Rete Lilliput ai bambini iscritti all’asilo nido comunale di Magione e alle loro famiglie, nello scenario del Museo della Pesca di San Feliciano

Una giornata per scoprire la natura, l’arte e giocare insieme, salutando chi passa dal nido alla scuola dell’infanzia. È questo il senso dell’evento “Storie, l’arte e dintorni” organizzato dalla Rete Lilliput, Polis cooperativa sociale, Isola cooperativa sociale, con il patrocinio del Comune di Magione e Sistema Museo, che ha coinvolto i bambini iscritti all’asilo nido comunale Paperino di Magione e i loro genitori nella giornata di sabato 18 giugno.

“Una bellissima giornata dedicata all’infanzia - sostiene Bonini Robert coordinatore pedagogico Rete Lilliput del nido comunale Paperino di Magione - tra arte, cultura e socialità. Un evento che ha saputo regalare sorrisi, emozioni e libera espressione ai bambini iscritti al servizio e alle loro famiglie. Ringrazio i genitori che hanno aderito all’iniziativa, l’amministrazione comunale di Magione e l’assessore alle Politiche sociali Eleonora Maghini per aver patrocinato l’iniziativa, Federica Volpi operatrice museale del Museo della Pesca – Musei di Magione e Alfredo Pelliccia, presidente dell’associazione turistica Pro loco di San Feliciano. Un plauso alle educatrici Polis del nido, che si dedicano con professionalità ed amorevole cura ogni giorno ai bambini e che hanno organizzato un evento con proposte di alto spessore pedagogico ed esperienziale”.

L’ evento ha visto anche la partecipazione di alcuni studenti dell’Accademia di belle arti di Perugia (Giovanni Ferretti, Azzurra Albi, Valeria Massoli ed Emma Genovese) che hanno installato delle postazioni laboratoriali, proponendo a bambini e adulti pitture con acquerello steineriano, costruzione di mosaici con i materiali del territorio e disegno libero. Contestualmente bambini e genitori hanno potuto fruire di un percorso sensoriale suggestivo al Museo della Pesca, che ospiterà fino al 31 dicembre una mostra su Munari e Rodari.

“Si tratta di un evento che racchiude tutti gli elementi costitutivi del sistema educativo della Rete Lilliput – dice Francesca Meacci, pedagogista, coordinatrice Rete Lilliput – Outdoor education, manipolazione e legami con le famiglie e il territorio, al fine di creare una comunità educante”.

“Iniziativa a coronamento di un anno veramente entusiasmante ricco di eventi e progetti sposati dall’amministrazione comunale per i bambini e le famiglie che coinvolgono anche enti e associazioni del territorio. Per noi è una grande soddisfazione” ha affermato l’assessore Eleonora Maghini.

“Per questa giornata abbiamo organizzato due momenti – afferma Federica Volpi, responsabile del Museo della pesca – la prima è incentrata sull’aspetto tattile-sensoriale ed è dedicata alla collezione permanente; la seconda riguarda la sezione mostre temporanee e un programma di letture animate per i più piccoli, mentre per i genitori delle rappresentazioni con la tecnica del Kamishibai”.

Una giornata alla scoperta dei colori e della natura con Polis e Rete Lilliput

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Storie, l’arte e dintorni”, una giornata alla scoperta dei colori, della natura e del territorio del Trasimeno
PerugiaToday è in caricamento