Attualità

Magione, riparte il trattamento anti chironomidi sulle sponde del Lago in vista dell'estate

L'intervento, dal costo annuale di oltre centomila euro, è finanziato per 2/3 dalla Regione Umbria e per 1/3 dall'Unione dei Comuni del Trasimeno

Riparte a breve il trattamento anti chironomidi sulle sponde del lago in vista dell'estate. L'intervento, dal costo annuale di oltre centomila euro, è finanziato per 2/3 dalla Regione Umbria e per 1/3 dall'Unione dei Comuni del Trasimeno. Quest'ultima ha deliberato di anticipare le risorse necessarie per poter partire con il trattamento nei tempi più giusti.

Per il trattamento preventivo contro la presenza eccessiva di chironomidi, i fastidiosi moscerini di lago, verrà utilizzato anche l'hovercraft del servizio prevenzione e igiene di USL Umbria 1. Un intervento biologico che mira a contenere la presenza di insetti durante i mesi più caldi. A terra sono in fase di allestimento le tofolamp, elemento importante nella strategia di contenimento. Insieme alle manutenzioni dell'anello ciclopedonale e dei lungolago, la lotta ai chironomidi è una parte della promozione del territorio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magione, riparte il trattamento anti chironomidi sulle sponde del Lago in vista dell'estate

PerugiaToday è in caricamento