Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Magione, campo in erba sintetica fuori dal Palazzetto dello sport

Proseguono i lavori per il miglioramento di tutta l’area della cittadella dello sport di Magione dove si trova il Palazzetto, il settore del tennis con il nuovo campo da padel, e il campo sportivo

Proseguono i lavori per il miglioramento di tutta l’area della cittadella dello sport di Magione dove si trova il Palazzetto, il settore del tennis con il nuovo campo da padel, e il campo sportivo in cui, grazie a un investimento dell’amministrazione comunale, si sta procedendo alla posa del manto in erba sintetica.

“Si tratta di un altro importante tassello – spiega Massimo Ollieri assessore ai lavori pubblici del Comune di Magione – che va ad aggiungersi a tutto quel progetto che ci vede impegnati nel miglioramento e ampliamento di strutture e spazi in funzione sportiva nell’area del Palazzetto. Per quello che riguarda il campo da calcio, dopo il completamento del sistema di drenaggio è ora in fase di ultimazione la stesa del manto di erba sintetica. Una scelta che permetterà di sfruttare al massimo l’impianto, indipendentemente dal clima. Un’opera che vede impegnato il nostro ufficio lavori pubblici e, in particolare, il suo responsabile, ingegnere Maurizio Fazi, che è anche direttore dei lavori”.

Grande soddisfazione per il nuovo impianto in erba artificiale in grado di resiste agli agenti atmosferici e mantenere inalterate nel tempo le proprie funzioni sportive anche da parte dell’associazione junior Carpine Magione che lo gestisce insieme al Palazzetto ed altre strutture sportive del territorio comunale.

“Un impianto – commenta il presidente della junior Carpine Magione Claudio Bellavita – che la nostra società sportiva no profit, che segue circa 200 ragazzi, potrà finalmente utilizzare tutto l’anno. Con questo intervento dell’amministrazione comunale si chiude un cerchio iniziato dieci anni fa quando come associazione abbiamo avviato, con investimenti propri, un percorso di risistemazione che ha visto la ristrutturazione degli spogliatoi, la realizzazione di un campo da calcetto in sintetico, una sala polivalente, di una cucina e di un bar che hanno reso più fruibili questi spazi. Il campo in sintetico rappresenta la possibilità, quando saremo usciti da questa fase di emergenza che ha purtroppo interrotto tutta la nostra attività, riprendere anche quel progetto di turismo sportivo che già prima che tutto si chiudesse aveva visto il nostro impianto scelto per eventi a livello nazionale. Il nostro obiettivo è, infatti, quello di ancorare lo sviluppo del nostro impianto a quello del territorio proprio attraverso iniziative che possano avere ricadute economiche anche in altri settori come alberghi o ristoranti. Un obiettivo che come società no profit abbiamo sempre tenuto ben presente e che riteniamo ci distingua da altre realtà sportive”.

“A breve – conclude Ollieri – si procederà alla gara di appalto per la nuova illuminazione del campo. A completamento del progetto prevediamo prossimamente la realizzazione di un anello pedonale, che abbiamo chiamato percorso salute, che si snoderà intorno ai campi sportivi per dare risposta a coloro che desiderano fare attività all’aria aperta. Importante, naturalmente, il contributo delle associazioni che gestiscono i diversi spazi che, in questi anni, sono riuscite a diversificare l’offerta sportiva con proposte di qualità”.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magione, campo in erba sintetica fuori dal Palazzetto dello sport

PerugiaToday è in caricamento