menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disegnatore umbro scelto per illustrare la nuova iniziativa di Lucca comics

Un richiamo alla cultura pop e a due capolavori del cinema

Il cambiamento come illusione della fuga in un abisso interiore. Il poster di un artista umbro, Cristiano Schiavolini, è stato inserito tra quelli dell’iniziativa di Lucca comics 2020.

L’edizione di quest’anno della manifestazione sul fumetto si tiene online, vista la difficoltà ad organizzare il tutto nel rispetto della norme anti Covid19, ed è stato ideato un percorso artistico fatto di poster, realizzati da disegnatori di tutta Italia. Il tema a cui attenersi era la libera interpretazione dell’edizione 2020 e i risvolti della pandemia.

“Il mio lavoro nasce dalla fusione di due icone della cultura pop, due film come ‘Qualcuno volò sul nido del cuculo’ e ‘2001 Odissea nello spazio- dice Schiavolini – Una lettura dell’isolamento dovuta alla pazzia e quella imposta dal Covid, del tutti a casa; mentre il volto che si apre su Giove e una sua luna rimanda alla sensazione di smarrimento, alla difficoltà comunicativa come nel film di Kubrik”.

Un’affinità tra la reclusione e lo smarrimento di fronte all’ignoto. Una riflessione sul fatto che, alla fine, forse non andrà tutto bene senza impegno personale, ricerca, solidarietà.

Il poster è stato scelto dagli organizzatori di Lucca comics guardando ad un altro film iconico sulla realtà e la finzione: Vanilla sky.

Un’iniziativa, quella di Lucca comics, che recupera la storia della post art, con gli artisti che si cimentavano su tavole che erano l’elaborazione di quella precedente, creando un muro virtuale che racconta storie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento