rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità

LETTI PER VOI Un piccolo libro racconta la storia di un grande sacerdote

Don Luciano Tinarelli sotto la lente (affettuosa) di Mario Roych

Un piccolo libro racconta la storia di un grande sacerdote. Don Luciano Tinarelli sotto la lente (affettuosa) di Mario Roych (volume edito da Globalpress, pagine 171, euro 10).

Un racconto che si dipana tra storia e devozione, ammirazione e rispetto per una figura che ha improntato di sé e dei suoi valori educativi, religiosi e laici, centinaia di giovani per un settantennio.

La snella plaquette risulta densa di aneddoti e spigolature umane. La prima parte – giustamente definita “Il racconto” – si sofferma sui rapporti di don Luciano col Collegio della Sapienza, con l’Onaosi, con Ernesto Balducci, con la missione parrocchiale.

Ed è completamente assente, in Roych, l’intenzione di giubilare o fare un “santino” di questa figura di prete combattivo, polemico, decisionista… ma sempre a buon fine e in buona fede.

Tanti gli aneddoti che, al Coro delle Monache, il cardinale Bassetti ha voluto riferire in sede di presentazione.

INVIATO CITTADINO Monteluce. Festa di popolo per don Luciano Tinarelli, splendido giovane novantaseienne

Ma nel libro ci sono altre spigolature non meno significative.

Interessanti, e in gran parte inediti, i contributi della sezione iconografica, così come l’intervista di Roych a don Luciano, alle pagine 89-104.

La sezione Documentazione porta una silloge di Salmi “Laici”, scelti dallo stesso don Luciano con la citazione di oltre 300 autori del mondo della cultura, trasversali per pensiero e appartenenze.

Commuove ed emoziona rileggere le parole di don Primo Mazzolari riportate alle pagine 129-134. Si tratta di un’omelia che il sacerdote pronunciò il giovedì Santo del 1959. Vi troviamo riflessioni meravigliose, che ci consolano delle nostre infedeltà. Con quel Cristo che chiama “amico” il nostro fratello Giuda. Anche quando vede che lo tradisce. In ognuno di noi cova un ‘Giuda’, pronto a manifestarsi. Bene ha fatto, Mario Roych ha riproporre questo testo intramontabile, da meditare.

Segue la conversazione, tenuta ad Assisi, da Padre Ernesto Balducci alla Pro Civitate Cristiana nel 1991. Contiene una visione aperta sul mondo e sulla vita.

A chiudere due riflessioni del Santo Padre Francesco, in occasione della visita alle tombe di don Primo Mazzolari e don Lorenzo Milani. Parole permeate da un alto magistero teologico e intrise di umanità.

Scopriamo così che questo piccolo-grande libro non racconta solo don Luciano, ma ci offre un prezioso viatico per il nostro percorso di cristiani. E di uomini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTI PER VOI Un piccolo libro racconta la storia di un grande sacerdote

PerugiaToday è in caricamento