menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lettera | "Presidente Tesei, tanti studenti-lavoratori e famiglie non sanno come pagare l'affitto..."

La missiva del senatore accademico alla Presidente dell'Umbria su affitti e proroga per l'accesso alle borse di studio

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Giuseppe Sasso, senatore accademico e rappresentante degli studenti universitari sulla questione affitti e sulle borse di studio ai tempi del Covid19. Lettera inviata alla presidente Tesei.

********
Ill.ma Presidente,
in qualità di rappresentante degli studenti, eletto in seno al Senato Accademico dell’Università degli Studi di Perugia, è mio dovere scriverLe riguardo le preoccupazioni e le necessità dei miei colleghi. Reputo necessario e doveroso un Suo intervento affinchè il conseguimento dei CFU per il mantenimento della borsa di studio venga posticipato. Nei bandi degli scorsi anni il conseguimento dei crediti formativi al mantenimento della borsa era previsto per inizio agosto.

Considerata la evidente e risaputa situazione emergenziale, avendo avuto notizia che molti studenti hanno avuto difficoltà a sostenere gli esami pur essendoci stato un importante intervento da parte dell’Ateneo, ritengo necessaria la proroga della data per il conseguimento dei CFU a fine settembre. Credo, inoltre, che sia doveroso sottoporre alla Sua attenzione la “questione affitti”. Come Presidente dell’Associazione “Siamo Ateneo”, La informo che la mia Associazione e l’Associazione MUSA, sono le associazioni umbre ad aver sostenuto, una petizione, partita dall’ Università della Magna Grecia e dalla Luiss, rivolta al Presidente del Consiglio dei Ministri dove si richiede la sospensione del canone degli affitti per gli universitari.

La petizione è stata accolta con entusiasmo dalla comunità studentesca italiana, ed è stata sottoscritta da 62.000 mila studenti, tanto che è stata doveroso creare un Network, denominato “Movimento Primavera”, tra le Associazioni e gli studenti dei vari Atenei che vi hanno aderito. Tante famiglie e tanti studenti-lavoratori si trovano a far fronte ad una spesa importante pur non avendo alcuna entrata. Siamo di fronte ad una situazione del tutto nuova, e siamo alla ricerca di interventi seri e mirati per la tutela del diritto allo studio e a sostegno delle famiglie. L’Umbria è da sempre terra accogliente per gli studenti fuori-sede, e la Sua vicinanza farebbe sentire la comunità studentesca unita e tutelata. Fiducioso di una Sua risposta, Le auguro buon lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento