rotate-mobile
Attualità

Crisi abitativa e studenti: il garante Adisu chiede un incontro urgente con le istituzioni

Lettera di Lorenzo Mazzola all'assessore Paola Agabiti, alla presidente Donatella Tesei, al sindaco Andrea Romizi e all'assessore Margherita Scoccia

La situazione abitativa degli studenti universitari in Umbria è critica e richiede interventi urgenti da parte delle istituzioni. Lo sostiene il garante dello Studente Adisu Umbria, Lorenzo Mazzola, che ha inviato una lettera all'assessora regionale Paola Agabiti, alla presidente Donatella Tesei, al sindaco di Perugia Andrea Romizi e all'assessora comunale Margherita Scoccia, chiedendo un incontro per discutere delle possibili soluzioni al problema. 

La lettera: 

Gentilissimi,
Vi contatto, come rappresentante degli studenti, per chiedervi con urgenza un incontro in cui discutere di come arginare la crisi abitativa che anche quest'anno sta colpendo la città di Perugia ed esporvi proposte costruttive al fine di evitare il ripresentarsi di tale fenomeno.
Negli ultimi due anni, l'Università degli Studi di Perugia, principale ateneo del nostro territorio, si è riconfermata quale modello attrattivo sia per la qualità della didattica, che per i servizi agli studenti con un incremento costante delle immatricolazioni che alla data di scrittura della presente hanno già superato le 6000 unità e che continueranno fino al 20 ottobre 2023. 1490 è il numero di studenti, matricole e non, che trovandosi in situazioni socio economiche particolarmente svantaggiate hanno fatto richiesta per accedere alla Borsa di Studio ADiSU Umbria richiedendo contestualmente un posto letto in una delle residenze universitarie e risultando idonei per quest'ultimo.
Nonostante le nostre numerose richieste negli ultimi anni e gli avvertimenti lanciati più volte nel corso dello scorso anno, di cui l'ultimo nel Giugno 2023 con una nota approvata all'unanimità in Commissione di Garanzia degli Studenti della Regione Umbria, ad oggi la situazione appare drammatica. All'uscita delle graduatorie ADiSU ben 458 matricole, si sono visti negare l'accesso ad un posto letto per indisponibilità di quest'ultimo. 458 studenti in condizioni economiche particolarmente svantaggiate che verranno consegnati ad un mercato delle locazioni private vittima di vere e proprie bolle speculative dove i già scarsi alloggi disponibili hanno raggiunto prezzi allarmanti e insostenibili e dove la gentrificazione e la turistificazione del centro storico si fa sempre più evidente, stante il proliferare incontrollato del mercato degli affitti brevi turistici mediante piattaforme online. Credo fermamente, come figura istituzionale posta a tutela del diritto allo studio degli studenti e delle studentesse di tutti gli Atenei e degli AFAM Umbri, che sia necessario un immediato cambio di passo: gli studenti non possono essere lasciati in balìa di questa situazione insostenibile, e l'inerzia degli ultimi due anni è, francamente, inaccettabile.
Serve ragionare immediatamente di strutture in disuso da attrezzare come nuove residenze universitarie, occorre muoversi per calmierare il mercato delle locazioni private e provvedere ad istituire un osservatorio Regionale che monitori la situazione del mercato privato degli affitti.
Occorre che il Comune di Perugia metta in atto azioni concrete come un fondo in grado di promuovere la reimmissione di alloggi sfitti sul mercato. Nondimeno è prioritaria la riconferma del pass TPL come strumento di diritto allo studio e decongestionamento del centro storico.
Per questi motivi, vi chiedo con urgenza la convocazione di un incontro in cui potervi esporre nuovamente le proposte per il superamento della situazione attuale e per la tutela del diritto allo studio di tutti gli studenti dell’Umbria. Non crediamo sia più possibile aspettare, occorre agire con urgenza: le istituzioni da voi presiedute sono già in ritardo, occorrono risposte subito.

Distinti saluti, Lorenzo Mazzola

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi abitativa e studenti: il garante Adisu chiede un incontro urgente con le istituzioni

PerugiaToday è in caricamento