Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità Città di Castello

Laurearsi ai tempi del Covid, dalla propria stanza all'ampio spazio di una Biblioteca: l'iniziativa

Giulio Verini, laureando alla Università Bicocca di Milano, domani  sarà il primo a laurearsi on line nella Sala Conferenze della Biblioteca Carducci di Città di Castello, dopo che un pronunciamento del consiglio comunale ha aperto a questa possibilità

Una bella iniziativa a Città di Castello per permettere ai laureandi di discutere la propria tesi online dalla sala conferenze della biblioteca piuttosto che dalla propria camera. “Siamo i primi in Umbria e forse in Italia ad aprire le porte della Biblioteca comunale alla discussione delle tesi di laurea” , ha dichiarato l’assessore tifernate alla Cultura Vincenzo Tofanelli “ma siamo certi che altri seguiranno questa bella iniziativa. Da quando si è sparsa la notizia, le richieste di laurearsi in biblioteca fioccano”.

L’idea, lanciata da Giorgio Baglioni, capogruppo della Lega, è stata condivisa dal consiglio comunale, “e subito messa in pratica dall’Amministrazione comunale” aggiunge Tofanelli “insieme ad un protocollo rispettoso di tutte le norme anticontagio, con il contingentamento a 10 delle persone in presenza, tracciamento, distanziamento e sanificazione successiva in modo da mettere in sicurezza le modalità di svolgimento". La Biblioteca Carducci offre un ambiente e una cornice architettonica di grande pregio, che pensiamo di valorizzare e di far conoscere come merita, insieme a standard di sicurezza efficaci che comunque abbiamo rafforzato". 

Giulio Verini, laureando alla Università Bicocca di Milano, domani  sarà il primo a laurearsi on line nella Sala Conferenze della Biblioteca Carducci di Città di Castello, dopo che un pronunciamento del consiglio comunale ha aperto a questa possibilità.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laurearsi ai tempi del Covid, dalla propria stanza all'ampio spazio di una Biblioteca: l'iniziativa

PerugiaToday è in caricamento