rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Attualità

INVIATO CITTADINO Chiacchierata con l'attrice Laura Chiatti, convinta testimonial dell'Associazione 'No al melanoma' onlus

Chiacchierata tra il dottor Stefano Borgognoni e l’attrice Laura Chiatti, storica testimonial di Superado

Chiacchierata tra il dottor Stefano Borgognoni e l’attrice Laura Chiatti, storica testimonial di Superado. L’Inviato Cittadino dà conto di una lunga collaborazione dell’attrice magionese come solida testimonial dell’Associazione NO AL MELANOMA onlus.

Ricorda la bella e brava attrice, rivolta al dottor Stefano Borgognoni: “Sono passati forse più di dieci anni, ma serbo una piacevole memoria del nostro incontro. Ti ricordo nel buffo costume di Superado, affaticato e molto motivato”.

Sei sempre una nostra fan?

“Da allora seguo costantemente le iniziative della vostra Associazione per la prevenzione al melanoma”

Quell’esperienza ti è servita?

“Fin d’allora è maturata in me l’esigenza del controllo periodico dello stato dei mie nei. La stessa cura rivolgo ai miei familiari, in primis coniuge e figli”.

Riconosci, dunque, il valore del nostro impegno?

“Ritengo che siate riusciti a creare nelle persone maggiore consapevolezza e senso di responsabilità. Inducendo comportamenti orientati alla prevenzione: l’arma più potente ed efficace di cui disponiamo”

Parliamo di te. Esiste una Laura prima e dopo il successo?

“Penso onestamente di non essere cambiata. È questa anche l’opinione di quanti mi conoscono”.

Quali le tue caratteristiche come persona?

“Ritengo di essere rimasta la ragazza positiva, socievole, apparentemente spensierata”.

I tuoi affetti?

“Amo la famiglia, i miei figli e l’Umbria. Ho scelto di rimanere nella mia realtà affettiva e… geografica”.

In che senso?

“Ho deciso di restare in Umbria perché mi sento molto legata alle mie radici e non intendo rinunciarvi”.

Come è cambiato, se lo è, il tuo rapporto con la gente?

“Mi sento, e sono, sempre la stessa. È cambiato il fatto che le persone mi riconoscono per strada. Ma non sono un extraterrestre. È mutato l’approccio degli altri verso di me, ma non il mio verso di loro”

Cosa è mutato dentro di te dopo la nascita dei tuoi figli?

“È certamente avvenuta un’evoluzione sentimentale. Avverto con gioia l’impegno e la responsabilità di essere madre di due figli. Voglio godermi fino in fondo la loro bellezza e ricchezza di affetti”

I riflessi sul lavoro?

“Ho scelto di fare uno/due lavori all’anno. Per non sottrarre troppo tempo alla famiglia”

La tua vita, dunque, è cambiata?

“Conduco una vita normale, fatta di impegno e doveri, ma anche delle grandi gioie derivanti dalla maternità responsabile. Amo seguire la crescita dei miei figli, adempiere agli impegni scolastici, condividere i loro successi e rimuoverne le preoccupazioni. Assecondare, insomma, un corretto percorso di crescita umana, affettiva, culturale. Aiutarli a migliorarsi, a superare gli ostacoli, ad affrontare consapevolmente gli snodi e i problemi, piccoli o grandi, della vita”.

Qualche parola sul tuo impegno nel sociale.

“Collaboro da anni col Chianelli. Regalo a questa Associazione il mio impegno. Che non è solo empatico, ma anche fisico, di concreta e attiva vicinanza. Credo che la solidarietà sia uno dei valori più alti dell’umano. E che per essa valga la pena di spendersi”.

Concludendo?

“Oltre al Vosto/Nostro Superado, i veri super eroi sono proprio, siamo, noi genitori. Capaci di tutelare, assistere, adoperarsi in favore dei nostri figli. È questo il testimone valoriale da consegnare alle future generazioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Chiacchierata con l'attrice Laura Chiatti, convinta testimonial dell'Associazione 'No al melanoma' onlus

PerugiaToday è in caricamento