"La spesa viene da noi", su Facebook il gruppo che raccoglie tutte le attività locali che consegnano a domicilio

L'iniziativa, senza scopo di lucro, è di un cittadino perugino; oltre 400 iscritti in pochi giorni, sempre più attività e imprese propongono la consegna a casa dei propri prodotti in sicurezza. E' la rivincita del "Made in Umbria"

"Restiamo a casa, la spesa viene da noi, Perugia e dintorni" è il nome del gruppo nato su Facebook da alcuni giorni, e già salito a oltre 400 iscritti e più di mille accessi. In che cosa consiste? Esattamente nel convogliare tutte quelle imprese, attività, negozi che sul nostro territorio stanno ancora lavorando per garantire generi di prima necessità (ma non solo!) alla popolazione, costretta in casa dall'emergenza sanitara nazionale data dal Covid-19.

L'idea di creare questa piazza virtuale con i produttori locali è stata di un cittadino di Perugia, Andrea Pieri, che - rimasto a casa dal lavoro come la stragrande maggioranza della popolazione - ha pensato di spendere il suo tempo per un servizio a beneficio di tutti. 

"Ho pensato di creare questo gruppo proprio per evitare di uscire a fare la spesa e perché tante aziende locali stanno ancora lavorando e magari in molti non lo sanno".

Il gruppo non ha scopo di lucro, non raccoglie pubblicità ma semplicemente le segnalazioni di cittadini o imprese che svolgono il servizio di consegna a domicilio in uno o più comuni della provincia di Perugia in questo momento. Inoltre, le aziende presenti sul gruppo sono tutte in grado di assicurare la consegna igienica dei beni trasportati.

Che tipo di aziende ci sono attualmente nel gruppo

Il gruppo raccoglie già oltre 40 aziende di vario tipo: agroalimentari, vinicole, rosticcerie, farmacie, pizzerie, piccoli supermerecati... e l'elenco è in corso di aggiornamento. "E' stata volutamente esclusa la grande distribuzione - afferma il promotore dell'iniziativa - che, per una volta, non appare in grado di stare dietro ai tanti ordini che vengono inoltrati ogni giorno".

Questo gruppo, inoltre, vuole sostenere le piccole imprese locali, quelle che pagano e pagheranno  - alla fine di questo periodo drammatico - il più grande scotto della crisi economica che inevitabilmente scaturirà. E allora, che sia "Forza Umbria!": fate la spesa al telefono e lasciate che ve la portino, in tutta sicurezza, direttamente a casa.

Per iscriversi al gruppo e segnalare agli amministratori attività commerciali che fanno servizio a domicilio, cliccate questo link.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento