L'INTERVENTO In che modo il Narcisismo incide sulla sfera economica, politica e sociale di un Paese?

Riceviamo e pubblichiamo l'intervento dell'avvocato Rosa Petruccelli sul narcisismo perverso e gli effetti sulla società

******

di Rosa Petruccelli

L'amore al tempo del narcisismo, dedicato ad un particolare disturbo della personalità, ossia il narcisismo perverso.
Il disturbo è trattato a livello clinico, ma si tratta di un tratto così diffuso da rasentare, nell'epoca attuale la normalità. 
Naturalmente "normalità" tra virgolette.
Tanto che nella comunità scientifica, qualcuno ha addirittura proposto di eliminare il narcisismo dall'elenco dei disordini mentali e, quindi, dei disturbi della personalità.

Allora oggi si ripropone quella domanda che già mi ero fatta in occasione del convegno che facemmo, sempre qui, alla sala dei notari, un anno fa, nel mese di Settembre 2017 E' corretto parlare di patologia in relazione al disturbo narcisistico di personalità? Non è forse vero che i tratti narcisistici sono talmente diffusi da interessare, ormai, la maggioranza della popolazione?
Il virus del narcisismo sembra diffondersi a macchia d'olio, caratterizzando la cultura del nostro secolo.
Ciò significa che il narcisismo non è un problema che riguarda soltanto i clinici, i malati di mente, gli psichiatri o psicologici.
Il narcisismo riguarda la nazione, la politica, l'economia, il sociale.
E' necessario, dunque, creare un ponte tra quel che succede nelle accademie scientifiche e la cultura di massa.
A ben guardare il pensiero scientifico ci coinvolge tutti ed è interesse di tutti, non solo di chi ne fa oggetto di studio.
Ciò vale, soprattutto, per questo particolare fenomeno che va sotto il nome di narcisisismo perverso.
Il narcisismo è l'antitesi dell'amore.

E' il contrario dell'empatia, della solidarietà, dell'amore fraterno, dell'amore sentimentale, dell'amore amicale.
In altre parole il narcisismo è l'antitesi dell'umanità. Il narcisista è un robot con le sembianze umane, capace di fare calcoli astronomici, ma incapace di leggere l'espressione di dolore nello sguardo dell'altro. L'altro per il narcisista non esiste. L'altro è soltanto uno specchio che è buono se gli trasmette un'immagine grandiosa di sè, cattivo in caso contrario.
Nella metafora, le qualità dell'altro, simboleggiate dallo specchio, non hanno alcuna importanza. 
Lo specchio può essere d'oro, d'argento o di rame, non conta. Ciò che conta per il narcisista è l'immagine grandiosa di sè che lo specchio riflette.
Il narcisista è il contrario dell'amore.
Tutto questo come influisce sulla sfera economica, politica e sociale?
Nel momento in cui prende il sopravvento una mentalità ed una cultura narcisistica, la politica e l'economia perdono totalmente il ruolo che, fisiologicamente dovrebbero avere, ossia lo sviluppo morale e materiale della società, la gestione della cosa pubblica nell'interesse della comunità.

Nel momento in cui il potere narcisistico prende il sopravvento la comunità non esiste. Il potere è esercitato esclusivamente per alimentare sè stesso e per l'arricchimento, senza limiti, di coloro che detengono e gestiscono il potere.
Da qui lo strapotere della finanza sulla politica e sulla economia.
La finanza è l'operazione di fare soldi con i soldi 

Una operazione che Aristotele chiama crematistica.
La crematistica è una perversione dell'economia.
Il potere narcisistico accumula danaro senza limiti.
La finanza consente l'accumulo di danaro in pochissime mani a svantaggio dell'intera umanità, anzi grazie all'impoverimento dell'intera umanità.

La finanza si nutre, perversamente, dei cadaveri che lascia dietro di sè.
Questa forma di pensiero, di speculazione, in cui vigono lo sfruttamento, l'assenza di limiti, l'assenza di empatia, l'assenza di pietas umana, il senso di distruzione , sta permeando come un tumore, la nostra società e riguarda sia coloro che detengono il potere a livello mondiale, sia gli ultimi tra i cittadini.

Perchè?
Perchè è interesse dei gruppi narcisistici diffondere la cultura narcisistica, in cui il narcisismo diventa l'esempio da seguire, dimostrando così che sono tutti corrotti, che la giustizia, la verità, la legge sono tutte menzogne.
Se tutti sono corrotti, se la giustizia non esiste, se la verità non esiste, allora, nella mentalità perversa dei narcisisti, significa che il gruppo di potere che sfrutta, depreda, impoverisce per il proprio profitto non è un potere criminale. E' piuttosto composto da soggetti più furbi e scaltri degli altri, e, quindi, addirittura da emulare.
Questa è la logica perversa dei gruppi di potere narcisistici che, paradossalmente ottengono, in tal modo, il consenso delle vittime attraverso quella che è una vera e propria manipolazione di massa diretta a diffondere la cultura narcisistica.
Dunque il problema è un problema generale, un problema sociale, un problema culturale.
E' un problema che riguarda non solo gli ambienti scientifici, ma anche la cultura di massa.
Una struttura psicologica narcisistica a livello individuale genera una struttura sociale narcisistica a livello comunitario, di gestione della politica, dell'economia, con gravi rischi di distruzione dell'intero pianeta.
In quanto la perversione narcisistica è, sostanzialmente, caratterizzata da tendenze distruttive e autodistruttive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento