Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

INVIATO CITTADINO Spettacolo poco edificante in via della Stella

“Quella ficaia, addirittura, dà frutti”, ci dice l’architetto Mauro Monella, accorto segnalatore di brutture urbane

Spettacolo poco edificante in via della Stella: una ficaia nata nel muro, tra fili penzolanti e scarichi guasti, davanti a un arco gotico in pietra bianca e rosa. “Quella ficaia, addirittura, dà frutti”, ci dice l’architetto Mauro Monella, accorto segnalatore di brutture urbane.

Ma come nascono le ficaie nei muri? Ci spiega un naturalista che i fichi vengono mangiati dagli uccelli e quei semi, indigeriti, attraverso le feci vengono depositati sulle piccole cavità dei muri. Il guano, naturalmente, funge da concime e fa sviluppare la pianta. Le cui radici – inserendosi e crescendo negli interstizi delle pietre – vanno poi ad allentare la solidità della muratura.

Il secondo elemento indecoroso è costituito da una calata che perde liquami. Veramente, il discendente di gronda dovrebbe portare acque chiare, quelle piovane. Ma, guardando da sotto, si ha l’impressione che vi confluiscano anche acque scure: una vera manna per la vitalità della pianta.

Il terzo elemento bruttino sono i cavi o corde che lambiscono quel punto. Insomma: un insieme di situazioni che gridano vendetta e imbruttiscono la volticina gotica a pietre bianche e rosa, forse residuo di un accesso o un portico poi chiuso. Ora, il muro è quello dell’Oratorio di Santa Cecilia con ingresso in via Fratti e parete destra su via della Stella, fino a ricongiungersi con la chiesa dei Padri Filippini. Non so la proprietà, ma l’utilizzo dell’Oratorio (ex cinema) di Santa Cecilia è nella disponibilità del Comune. Comunque stiano le cose, si tratta di un caso in cui l’Ente pubblico dovrebbe mettere mano e agire per un decoroso ripristino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Spettacolo poco edificante in via della Stella

PerugiaToday è in caricamento