INVIATO CITTADINO Via Alessandro Pascoli, marciapiedi invasi dalle piante

Quelle radici sono vive e cacciano getti che invadono il marciapiedi

Via Alessandro Pascoli, quelle radici sono vive e cacciano getti che invadono il marciapiedi.

Una moria eccezionale, quella che ha colpito le piante della strada intestata al medico perugino del Settecento, nel tratto che unisce la chiesetta “dei barbieri” (San Matteo in Campo d’Orto) fino alla Porta Conca inferiore, o Balnearia. Piante d’alto fusto svuotate da una malattia che le divora. Un albero di consistenti dimensioni precipitò sulla pubblica via, altri furono prudentemente tagliati alla base perché in predicato di caduta.

Le radici erano però sufficientemente vigorose, tanto da aver “cacciato” getti consistenti che invadono e impegnano completamente il marciapiedi. Poco male, si dirà: tanto a piedi non va più nessuno. Ma siccome così non è, urge che quei polloni vengano tagliati. Bastano un paio di normali cesoie e il gioco è fatto. L’operazione si chiama spollonatura e può farla chiunque.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento