Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

INVIATO CITTADINO Un premio a Marisa Rosi, il Comune di Perugia ci pensi

Perché non pensare – da parte del Comune – a conferire un pubblico riconoscimento a questa innamorata della città?

Lo Slargo della Pesa brilla di colori con la tavolozza floreale di Marisa Rosi.

Quello spazio, un tempo inquinato e rumoroso, è oggi un giardino. L’olivo nel vasconcino centrale, impreziosito dai bassorilievi marcati ABA, è sempre circondato di fiori. Li mette – e li sostituisce quando qualche ladruncolo ne porta via qualcuno – Marisa Rosi, florovivaista storica di via della Torricella.

Anche l’olivo nano nordafricano è un suo dono. La conca al centro della rotatoria piccola è colma di gerani. Fiori di/per tutte le stagioni. Sempre a cura di Marisa e della figlia.

Perfino il cedro del Libano, al centro della piazzetta omonima, da poco intestata a Lello Rossi [INVIATO CITTADINO Porta Pesa, (perugiatoday.it)…] rientra fra le cure di Marisa. Si è occupata della recinzioncina, mette fiori e piante che ne impreziosiscono la circonferenza. Come ha arricchito lo spazio dal lato opposto, in adiacenza al sottopasso dei bambini, quello che conduce alla scuola Primo Ciabatti.

La gente della Pesa lo sa. Ma è giusto raccontarlo a tutta la città. Perché è sacrosanto rendere onore a questa donna che si adopera per i presepi, per la bellezza e la dignità del popolare rione, appendice urbana di Porta Sole. Perché non pensare – da parte del Comune – a conferire un pubblico riconoscimento a questa innamorata della città?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Un premio a Marisa Rosi, il Comune di Perugia ci pensi

PerugiaToday è in caricamento